Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Libertas, tanti intoppi in settimana ma pronti per Acireale

"Un Canestro a 4 Zampe" (per la lotta al randagismo) da locale diventa regionale: si allarga a tutto il campionato. Intesa fra Fip e Adragna PetFood. Dopo il successo...

Libertas, tanti intoppi in settimana ma pronti per Acireale

Alcamo – Settimana difficile, quella di avvicinamento alla gara con Acireale, in cui guai fisici e altri intoppi hanno riguardato praticamente tutti, anche coach Torriero. Per fortuna tutto appare superato e, quando qualcosa va storto, ci si affida anche alla “tradizione” che afferma come, da quando Libertas e Acireale si sono ritrovate in serie C, a sorridere negli scontri diretti sia sempre stato il quintetto alcamese che anche nell’ultimo confronto diretto, lo scorso carnevale, passò nettamente nella cittadina etnea.

Le due formazioni arrivano alla gara del PalaTreSanti reduci da rispettive sconfitte, Alcamo a Barcellona ed Acireale in casa con il Basket School Messina. Gli acesi hanno però mostrato segnali di ripresa tant’è che sono stati capaci di giocare alla pari per 32 minuti con i peloritani per poi cedere di schianto negli ultimi 8 minuti. Il giocatore più pericoloso è sicuramente lo straniero Berzins, ottimo tiratore da tre ma anche rimbalzista e agonista. Bene in quest’avvio di stagione sta andando anche Patanè cosi come il “piccolo” Gulisano che mette sempre tanto cuore e tecnica. Coach Angirello finora ha ottenuto davvero poco dall’altro straniero Khomyn mentre Panebianco e Venticinque aiutano a portare avanti la carretta. Acireale finora ha vinto soltanto due gare, i derby interni con Giarre e Cus Catania, entrambi di strettissima misura.

La Libertas arriva all’appuntamento al termine di una settimana in cui Andrè, Dragna, Tartamella, Fathallah e Giusti hanno accusato qualche noia fisica, così come anche coach Torriero. Il campionato, però, dopo sei giornate non consente più né “attenuanti” e né tantomeno passi falsi: bisogna fare esclusivamente sul serio per migliorare la classifica e perché, fra una settimana, arriva un’altra difficilissima trafserta, quando si andrà a far visita a quel Basket School Messina, tosto e ambizioso, degli ex Manfrè e Genovese.

“Un Canestro a 4 Zampe” si allarga a tutto il campionato. Intesa fra Fip e Adragna PetFood

Alcamo – Dopo il successo dell’iniziativa promossa lo scorso anno dalla Libertas Alcamo e sostenuta da Adragna Pet Food, quest’anno “Un Canestro a Quattro Zampe” viene esteso all’intero campionato di C Silver grazie ad un protocollo d’intesa fra il comitato regionale FIP e l’azienda alcamese che produce alimenti per animali. La firma ufficiale dell’accordo avverrà domenica 10 novembre, nel corso della gara casalinga della Libertas Alcamo contro Acireale, in programma al PalaTreSanti alle ore 18,00. Il protocollo sarà sottoscritto dal presidente di Federbasket Sicilia, Riccardo Caruso, e da Vincenzo Adragna, titolare di “Adragna Petfood”.

“Un Canestro a Quattro Zampe” prevede che ogni punto segnato durante la “regular season” dalle quattordici squadre del campionato C Silver, sarà tramutato dall’azienda Adragna Pet Food in un identico numero di pasti di alimenti per cani e/o gatti equivalente al totale di punti realizzati complessivamente dalle squadre partecipanti al campionato stesso. Saranno le associazioni più vicine ai luoghi in cui giocano le singole squadre (Alcamo, Capo d’Orlando, Barcellona, Messina, Giarre, Acireale, Adrano, Gravina, Catania, Gela, Ragusa e Comiso) le destinatarie delle donazioni, in modo tale da poter dare un contributo immediato alle esigenze dei troppi randagi sparsi per l’isola.

L’anno scorso, grazie alla sensibilità di Vincenzo Adragna e alla disponibilità del presidente della Libertas Alcamo, Sebastiano Paglino, sono stati donati 3747 pasti, distribuiti attraverso le associazioni siciliane che ogni giorno cercano di accudire, proteggere e salvare i cani abbandonati a loro stessi, lungo le strade dell’isola. Quest’anno l’ampliamento dell’iniziativa dovrebbe far salire il totale verso la vertiginosa cifra di circa 25.000 pasti donati.

“Dopo il successo dell’anno scorso – afferma Vincenzo Adragna abbiamo chiesto al presidente della FIP Sicilia, Riccardo Caruso, se fosse stato possibile estendere l’iniziativa a tutti i campi del campionato siciliano. Nutrire gli animali nel rispetto delle loro esigenze è da sempre la nostra mission, farlo tutelando al meglio anche la salute dei troppi randagi per le strade, aiutando in qualche modo le associazioni che se ne prendono cura, per noi è molto importante”.

Il fenomeno del randagismo nel Meridione e in particolare in Sicilia ha assunto le dimensioni di una vera e propria emergenza. Secondo i numeri diffusi dalla LAV, la Lega Anti Vivisezione e l’ENPA, Ente Nazionale per la Protezione Animali, in Sicilia i randagi ospiti nei canili sanitori sono più di 8.000 e di questi, poco meno di 100 sono stati restituiti ai loro padroni, una percentuale pari al 6%.

Il protocollo d’intesa fra Fip Sicilia e Adragna PetFood prevede anche l’installazione in tutti i campi della C Silver di totem con i manifesti dell’iniziativa “Un Canestro a Quattro Zampe”.

views:
443
ftf_open_type:
disable_open_graph:
MarsalaLive