Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Venezia sommersa dall’acqua alta. Dov’è finito il Mose?

L'opera dovrebbe entrare in funzione nel 2021. Il Mose è stato al centro di vicende giudiziarie di corruzione. Il politico più famoso era il presidente della regione veneta Gianluca Galan...

Nei giorni scorsi acqua alta a Venezia. Ha raggiunto 187 centimetri, evento eccezionale, superato solo dai 194 centimetri del 1966. In passato, in seguito all’alluvione del ’66, si pensò alla costruzione di in un’opera che potesse arginare il fenomeno quantomeno, anche se non totalmente, ma altamente efficace.

L’idea arrivò nel 1985, fu il progetto del Mose (modulo sperimentale elettronico), il riferimento biblico dello stesso è palese. L’opera ebbe inizio nel 2003, ironicamente si può definire un millennial. L’opera serve a dividere il mare adriatico dalla laguna della città patrimonio dell’Unesco.

Il Mose è stato al centro di vicende giudiziarie di corruzione. Il politico più famoso era il presidente della regione veneta Gianluca Galan, esponente di Forza Italia, che patteggiò 2 anni e 10 mesi trascorsi ai domiciliari e alla restituzione di 2,5 milioni di euro.

L’opera dovrebbe entrare in funzione nel 2021.

Per completezza di informazione si ricorda che la stessa fu avversata da Massimo Cacciari (filosofo ragguardevole) già sindaco di centrosinistra della città lagunare, per il quale la Serenissima è stata salvata nei secoli dalla manutenzione e che tutto il danaro in tal senso è stato dirottato sul Mose, ma alla luce che il progetto è stato terminato al 94%,adesso va ultimato.

L’aspetto fondamentale salva la vita dei centomila abitanti e la salvezza del capitale artistico, la bellezza di Venezia. Vittorio Sgarbi, il cui ruolo politico è discutibile, indiscutibile sono le sue capacità culturali, è sempre provocatorio e paradossale: gli ultimi sono la creazione di un’Authorithy sulla bellezza. E se avesse ragione?

Fatto sta che acqua alta in piazza S. Marco, come a Taranto per l’ILVA, a Napoli per la Whirlpool, a Marsala per la viticoltura e agricoltura (ortaggi, fragola e fragolina). Si spera di non essere l’Atlantide contemporanea.

Condoglianze alle famiglie delle due vittime.

Vittorio Alfieri

acqua alta venezia, mose

views:
411
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
L'opera dovrebbe entrare in funzione nel 2021. Il Mose è stato al centro di vicende giudiziarie di corruzione. Il politico più famoso era il presidente della regione veneta Gianluca Galan...
MarsalaLive