Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

“La scrittura è Fimmina”, Nadia Terranova e Stefania Auci protagoniste del secondo appuntamento

Domenica 1 dicembre, Nadia e Stefania presenteranno i loro romanzi alla cantina Musita. “Addio Fantasmi” della Terranova finalista al Premio Strega e “I leoni di Sicilia”...

Salemi – La stagione letteraria “La scrittura è Fimmina”, promossa dall’associazione culturale “Liber…i” si prepara al secondo appuntamento. Dopo aver ospitato l’autrice Agata Bazzi, adesso sarà la volta di un appuntamento unico ed imperdibile; domenica 01 Dicembre, alle ore 18,00 presso la Cantina Musita, ( c/da Passo Calcara, 552) non perdetevi questa occasione unica, all’insegna della buona letteratura.

Un incontro in rosa che vedrà protagoniste due donne, due tra le scrittrici italiane più note e valide, Nadia Terranova, quest’anno finalista al Premio Strega con il suo romanzo più intimo e doloroso, “Addio Fantasmi” edito da Einaudi e Stefania Auci, regina delle classifiche di vendita con la sua “creatura”, “I leoni di Sicilia. La saga dei Florio” edito dalla Casa editrice Nord, primo capitolo di una saga familiare, quella sulla potente famiglia Florio, che si prospetta ancor più ricca di successi.

Due autrici diverse accomunate dalla loro terra, la Sicilia e da una grande amicizia che le porterà, domenica 01 Dicembre, per la prima volta, a presentare insieme i loro due libri. Due romanzi diversi come le autrici ma che in comune hanno il tema del viaggio, quello da Roma a Messina che compie Ida, la protagonista di “Addio Fantasmi” e quello da Bagnara Calabra a Palermo che compiono i Florio, e poi al centro delle opere sempre l’isola, i ricordi, la nostalgia e la famiglia, quella che è il perno centrale nella storia dei Florio, diventa l’elemento mancante nella vita di Ida, dopo la scomparsa del padre e la lontananza dal marito.

Nadia Terranova presenterà il suo romanzo “Addio Fantasmi” anche agli studenti del liceo classico “F. D’Aguirre” di Salemi, che avranno l’opportunità, lunedì 02 dicembre, alle ore 11,00 nell’aula magna dell’istituto di dialogare con l’autrice della quale hanno letto e analizzato le pagine del libro.

Nadia Terranova è nata a Messina nel 1978 e vive a Roma. Ha pubblicato cinque libri per ragazzi tra cui Bruno il bambino che imparò a volare (Orecchio acerbo, 2012, illustrazioni di Ofra Amit, premio Napoli, premio Laura Orvieto), dedicato alla vita dello scrittore ebreo polacco Bruno Schulz, e Le nuvole per terra (Einaudi Ragazzi, 2015), un racconto di formazione sentimentale per preadolescenti e genitori. Ha esordito nel romanzo nel 2015 con Gli anni al contrario, storia d’amore di due ragazzi tra il 1977 e il 1989, definito da Roberto Saviano uno dei libri del 2015 e vincitore dei premi Bagutta Opera Prima, Brancati, Fiesole, Grotte della Gurfa. Collabora con diverse riviste. È tradotta in Francia, Spagna, Messico, Polonia e Lituania.

Stefania Auci, trapanese di nascita e palermitana d’adozione, con Palermo ha un rapporto d’amore intenso e possessivo, che si rispecchia nelle appassionate ricerche da lei condotte per scrivere la storia dei Florio. Con determinazione e slancio, ha setacciato le biblioteche, ma anche le cronache giornalistiche dell’epoca, ha esplorato tutti i possedimenti dei Florio e ha raccolto con puntiglio i fili della Storia che si dipanano tra abiti, canzoni, lettere, bottiglie, gioielli, barche, statue… Il risultato è un racconto che disperde la nebbia del tempo e ridà – finalmente – ai Florio tutta la loro straordinaria, contraddittoria, trascinante vitalità.

terranova auci

views:
576
ftf_open_type:
disable_open_graph:
MarsalaLive