Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Funzionario Inps cancellò debiti aziende, la Guardia di finanza gli sequestra beni per 213mila euro

Secondo l'accusa avrebbe eseguito operazioni anomale su pratiche anche per "sgravi contributivi", consentendo ad alcune aziende di ottenere indebiti benefici normativi e contributivi

La Gguardia di finanza di Palermo ha eseguito il sequestro preventivo per equivalente di circa 223mila euro, emesso dalla Procura e convalidato dal Gip, nei confronti di Nicolò Ancona, 66 anni, ex funzionario dell’Istituto. I reati contestati sono abuso d’ufficio, accesso abusivo ai sistemi informatici dell’Inps e frode informatica.

Indagini delle Fiamme gialle, avviate dopo la denuncia dell’Istituto, sono state eseguite sulle attività compiute dal funzionario tra il 2011 e il 2015 su pratiche relative ad “abbandono e sospensione dei crediti previdenziali”. Secondo l’accusa avrebbe eseguito operazioni anomale su pratiche anche per “sgravi contributivi”, consentendo ad alcune aziende di ottenere indebiti benefici normativi e contributivi. Inoltre con la variazione dei “codici stato di lavorazione” e bypassando l’autorizzazione del direttore di sede, avrebbe alterato i fascicoli di 13 aziende, “cancellando con motivazioni infondate e surrettizie i loro debiti previdenziali”.

views:
597
ftf_open_type:
disable_open_graph:
MarsalaLive