Marsala, operazione congiunta di Carabinieri e Polizia: in cinque in manette per furto

Dopo aver ricevuto l’allarme scattato presso un appartamento sito nel pieno centro cittadino, le Centrali Operative di Carabinieri e Polizia provvedevano ad inviare immediatamente...

Marsala – Nella notte di lunedì 20 gennaio, i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Marsala ed i Poliziotti del Nucleo Volanti del locale Commissariato hanno tratto in arresto per furto aggravato in concorso ben 5 soggetti.

Si tratta dei marsalesi LOMBARDO Andrea e BILARDELLO Vincenzo, rispettivamente di 34 e 19 anni, dei fratelli INDELICATO Alessio e Franco, di 25 e 27 anni, nonché di PIZZO Giuseppe, classe 1997.

Nello specifico, dopo aver ricevuto l’allarme scattato presso un appartamento sito nel pieno centro cittadino, le Centrali Operative di Carabinieri e Polizia provvedevano ad inviare immediatamente sul posto diversi equipaggi. Appena giunti sul posto, poco distanti dall’abitazione interessata, Carabinieri e Poliziotti notavano 5 soggetti che – alla vista della pattuglie – cercavano di allontanarsi velocemente dividendosi per le vie limitrofe. Grazie alla professionalità del personale intervenuto, ed in particolare al coordinamento da questi messo in atto, si riuscivano ad assicurare alla giustizia tutti e 5 i malviventi.

A seguito di una minuziosa attività investigativa, posta in essere soprattutto mediante la visione e la comparazione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona, gli uomini della Compagnia Carabinieri di Marsala e del Commissariato di P.S. di Via Verdi sono riusciti ad individuare nei cinque soggetti fermati gli autori di un furto consumato e di due tentativi di furto ai danni di tre abitazioni del centro storico marsalese.

Di fatti, all’esito delle operazioni di perquisizione,occultata all’interno dell’autovettura del LOMBARDO parcheggiata non molto distante dalla zona interessata, oltre a diversi arnesi atti allo scasso,è stata rinvenuta la refurtiva asportata dall’abitazione visitata dai ladri, che è stata restituita alla legittima proprietaria.

All’esito delle formalità di rito, pertanto, i cinque soggetti sono stati dichiarati in stato di arresto e tradotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida che sarà fissata nei prossimi giorni.

Tali arresti sono il risultato del lavoro sinergico che Carabinieri e Polizia svolgono quotidianamente sul territorio marsalese per la prevenzione e repressione dei reati.

views:
2044
ftf_open_type:
disable_open_graph:
MarsalaLive