Sanremo 2020, la scaletta della seconda serata: ospiti Zucchero e la reunion dei Ricchi e Poveri

Amadeus conduce la seconda con al suo fianco Fiorello e Tiziano Ferro, insieme a nuove donne: Sabrina Salerno ed Emma D’Aquino e Laura Chimenti (conduttrici del Tg1). La serata vedrà...

Il 70° Festival di Sanremo prosegue con la seconda serata. In diretta su Rai 1, a partire dalle 20.40 circa, Amadeus conduce la seconda con al suo fianco Fiorello e Tiziano Ferro, insieme a nuove donne: Sabrina Salerno ed Emma D’Aquino e Laura Chimenti (conduttrici del Tg1). La serata vedrà, come ieri, la gara tra i big con le esibizioni degli altri 12. Prima, però, la gara tra le altre 4 nuove proposte. Queste le sfide dirette:

Ecco l’ordine di uscita dei Big:
Piero Pelù – Gigante
Elettra Lamborghini – Musica (e il resto scompare)
Enrico Nigiotti – Baciami adesso
Levante – Tiki Bom Bom
Pinguini Tattici Nucleari – Ringo Starr
Tosca – Ho amato tutto
Francesco Gabbani – Viceversa
Paolo Jannacci – Voglio parlarti adesso
Rancore – Eden
Junior Cally – No grazie
Giordana Angi – Come mia madre
Michele Zarrillo – Nell’estasi o nel fango

Ecco l’ordine di uscita dei Giovani:
Gabriella Martinellim Lula Vs. Fasma
Marco Sentieri Vs. Matteo Faustini

Domani i voti di Marsala Live ai 24 Big in gara e il racconto delle prime due serate.

Ospiti – Nel corso della serata, Gigi D’Alessio, Massimo Ranieri, il rapper Paolo Palumbo e Zucchero. Amadeus accoglierà sul palco, in qualità di ospiti, i Ricchi e Poveri, che per l’occasione si riuniranno in un quartetto. Dopo Al Bano e Romina Power (tornati ad incidere un album insieme a distanza di 25 anni) il 70° Festival di Sanremo è pronto a regalare al pubblico un’altra reunion storica, quella tra i Ricchi e Poveri e Marina Occhiena. Questa sera lo storico gruppo musicale si ripresenterà in scena con la originaria formazione a 4 nata nell’ormai lontano 1967. Un evento inimmaginabile sino a pochi anni fa, per via dei rapporti burrascosi tra la Occhiena e il resto del gruppo, composto da Franco Gatti, Angelo Sotgiu e Angela Brambati. Correva l’anno 1981 quando Marina Occhiena lasciò la formazione che le aveva regalato grande successo e notorietà. I suoi amici e colleghi, infatti, non la volevano più nel gruppo, né tanto meno volevano dividere con lei il palco del Teatro Ariston per cantare il brano “Sarà perché ti amo”, in gara quell’anno al Festival di Sanremo. Un comportamento che spinse la cantante a rivolgersi con un provvedimento d’urgenza al Pretore della cittadina ligure e minacciare gli ex compagni d’avventura di voler sequestrare la canzone. Sono passate alla storia le immagini trasmesse dal Tg1 delle 20, in cui venivano mostrate le prove sul palco del teatro con il terzetto da una parte e la Occhiena da sola sull’altro lato. Una situazione che, narrano le cronache dell’epoca, Freddy Naggiar, il discografico dei Ricchi e Poveri di allora, decise di sanare con una “buonuscita” di ben 150 milioni di lire in favore della Occhiena. Dopo quasi 40 anni i tempi di una riappacificazione sembrano essere maturi, e quale luogo migliore se non il Festival per sigillare la pace ritrovata. La partecipazione a Sanremo non sarà un evento one shot per lo storico quartetto, ma il primo di tanti progetti. Il gruppo ha incontrato oggi la stampa, e da parte di tutti i componenti non sono mancate parole distensive e buoni propositi. Il gruppo si esibirà al Festival di Sanremo con il brano “L’ultimo amore”, cover di Everlasting Love del 1968 e un medley dei loro successi. Dal 27 marzo uscirà un doppio album celebrativo.

Ascolti Sanremo 2020: prima serata del 4 febbraio – Parte bene il Festival di Sanremo 2020, 70° edizione della kermesse affidata ad Amadeus. La prima serata – in onda dalle 21.35 all’1.27 – incolla su Rai 1 10.058.000 spettatori, pari al 52.2% di share. Nel dettaglio, la prima parte della serata – dalle 21.35 alle 0.00 – ha ottenuto 12.480.000 spettatori con il 51.24%, mentre la seconda parte – dalle 0.05 all’1.27 – ne ha intrattenuti 5.698.000 con il 56.22%. L’anteprima Sanremo Start – dalle 20.51 alle 21.32 – con le sfide dei quattro giovani in gara e il monologo di Fiorello ha ottenuto 12.841.000 spettatori (43.96%). Nella fascia di prima serata 20.30/22.30, su Rai 1 si sono sintonizzati 12.523.000 spettatori, pari al 43.92% (un anno fa 12.444.000 e il 43.84%).

I dati auditel completi di martedì 4 febbraio 2020 – Lo scorso anno la prima serata di Sanremo, il secondo consecutivo targato Claudio Baglioni, conquistò – dalle 21.16 all’1.14 – 10.086.000 spettatori con uno share del 49.5%. Amadeus conferma dunque i 10 milioni del debutto, pur registrando in valori assoluti il risultato più basso degli ultimi dodici anni; andando indietro, peggio fece soltanto Pippo Baudo nel 2008 (7.680.000). Al contrario, è record nei valori percentuali (52.2%); per trovare un dato migliore occorre tornare al 2005, quando la premier del Festival di Paolo Bonolis raggiunse il 54.78% di share.

I picchi della prima serata – La prima serata registra un picco nei valori assoluti alle 21.45, quando su Rai 1 sono sintonizzati 14.942.000 spettatori per l’esibizione di Irene Grandi, che ha aperto la gara tra i big. Nei valori percentuali il picco si registra alle 00.27, sfiorando il 60% di share (59.6%) quando Amadeus ed Emma si accingono a percorrere il red carpet che li porta verso il palco di Piazza Colombo.

I target della prima serata – La premier fa di Sanremo 2020 l’edizione più giovane degli ultimi 23 anni. E’ record dal 1997 sul target individui 15-24 anni con il 61.7% di share, sulle ragazze 15-24 anni con il 65.6% e sui ragazzi 15-24 anni con il 56.8%

Enzo Amato

views:
876
ftf_open_type:
disable_open_graph:
MarsalaLive