Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

L’8 maggio ospite dell’Alberghiero di Erice Maura Gancitano con “Liberati della brava bambina”

Cosa significa essere donna? Non alzare la voce, non ribellarsi. Obbedire al padre, al marito, alla società. Significa calma e sottomissione. Dover essere una brava bambina, poi una brava moglie e una brava madre

Dopo il seguitissimo Incontro con l’Autore con Giuseppe Lupo, organizzato il 24 aprile dall’Istituto Alberghiero ‘Florio’ di Erice in collaborazione con la Libreria Galli Salve – Ubik Erice, sulla piattaforma on line Google Meet, c’è grande attesa per il secondo appuntamento, con la stessa formula, in programma l’8 maggio alle ore 19 con Maura Gancitano, scrittrice, filosofa e fondatrice del progetto Tlon – che si occupa di filosofia e immaginazione, ricerca interiore, educazione di genere, letteratura – nonché ospite ricorrente di Otto e Mezzo, il programma condotto da Lilli Gruber su La7, che presenterà il libro scritto assieme ad Andrea Colamedici “Liberati della brava bambina”.

Attraverso otto storie che spaziano dal mito alla contemporaneità, gli autori raccontano l’altra faccia della luna e cioè come fin dagli albori dell’umanità, in saghe, leggende ed epopee letterarie, i modelli di donne forti sono sempre stati ridotti al silenzio. Ma dal nuovo racconto delle storie di Era, Medea, Daenerys, Morgana e le altre, se ci si pongono le domande giuste, possono risultare modi diversi di vivere se stesse e la propria femminilità, di leggere i meccanismi che circondano e intrappolano.

Cosa significa essere donna? Non alzare la voce, non ribellarsi. Obbedire al padre, al marito, alla società. Significa calma e sottomissione. Dover essere una brava bambina, poi una brava moglie e una brava madre. Eppure per qualcuna tutto questo non basta.

Con la guida della filosofia, che ci aiuta a domandarci il significato delle cose e ci indica un comportamento nel mondo, questi ritratti femminili insegnano come trasformare le gabbie in chiavi e volgere le difficoltà in opportunità. Solo così ci si potrà finalmente permettere di esistere, e non aver paura di fiorire. Fare filosofia aiuta a piazzare punti interrogativi alla fine delle parole, come fossero esplosivi.

Anche per quest’occasione la scuola invierà un invito on line a partecipare a tutti coloro che ne faranno richiesta per email alla professoressa Valentina Cordaro: cordaro.valentina@alberghieroerice.edu.it”.

views:
333
MarsalaLive