Detenzione illegale a fini di spaccio e detenzione di arma clandestina: arrestata coppia di giovani

L’importante operazione di polizia giudiziaria costituisce la prosecuzione delle attività di prevenzione generale e di controllo del territorio all’interno del quartiere, noto alle cronache giudiziarie e giornalistiche...

Mazara del Vallo – Il 28 maggio scorso,la Squadra Pegaso della Sezione Investigativa del Commissariato di P.S. di Mazara del Vallo,a conclusione di una intensa attività di indagine nel noto quartiere “Mazara Due”, ha tratto in arresto,nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione di arma clandestina, due giovanissimi pregiudicati, F.G., mazarese di 18 anni, e H.M., cittadino tunisino di 19 anni, denunciando in stato di libertà un terzo soggetto di nazionalità rumena, M.F.G., classe ‘93 per concorso con i primi nel reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L’importante operazione di polizia giudiziaria costituisce la prosecuzione delle attività di prevenzione generale e di controllo del territorio all’interno del quartiere “Mazara due”, noto alle cronache giudiziarie e giornalistiche, da tempo al centro di svariate attività della Polizia di Stato.

Gli agenti, all’alba del 28 maggio -malgrado le difficoltà ambientali, connesse alla fitta rete criminale del quartiere – sono riusciti a circondare e ad accedere all’interno della palazzina popolare ove si trovano i due appartamenti in cui dimorano i tre giovani. Non è servito a fermare i poliziotti il complesso sistema di videosorveglianza che era stato installato all’interno dell’androne, proprio con lo scopo di intercettare possibili accessi degli operatori delle forze dell’ordine.

Per vincere le resistenze di uno dei ragazzi, i Vigili del Fuoco del locale distaccamento hanno fornito la propria assistenza alla Polizia, abbattendo una massiccia grata in ferro collocata a protezione della porta d’ingresso di una delle due abitazioni perquisite.

All’interno dell’immobile abusivamente occupato dagli arrestati, gli investigatori, con l’ausilio di un cani poliziotto anti-droga ed anti-esplosivo, hanno rinvenuto un panetto di cocaina pura del peso approssimativo di 1,100 kilogrammi. Unitamente alla cocaina, inoltre, sono stati sequestrati complessivamente mezzo chilo di hashish e marijuana, 350 grammi di eroina e tutto quanto l’occorrente per pesare, tagliare e confezionare la droga. Si tratta di uno dei più rilevanti sequestri di cocaina operati a Mazara del Vallo dal Commissariato di P.S. di Mazara del Vallo.

Gli agenti hanno scoperto e sequestrato anche un fucile da caccia calibro 12 privo di matricola, oltre al relativo munizionamento.

Nel vicino appartamento, ove abita il cittadino romeno, la Polizia ha sequestrato più di 3 mila euro in banconote da diverso taglio, custodite all’interno di una cassaforte, e il sistema di videosorveglianza servente l’appartamento dei predetti coniugi.

L’intera sostanza stupefacente, accuratamente tagliata e venduta sul locale mercato della droga, avrebbe fruttato all’incirca una somma pari a 400.000,00 euro.

L’attività investigativa ha consentito, dunque, di infliggere un durissimo colpo ai trafficanti di droga locali, sgominando un centro di spaccio situato nel cuore del quartiere “Mazara Due”.

Come da disposizioni della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Marsala, completata la redazione degli atti di polizia giudiziaria e l’analisi della sostanza drogante, ai due ragazzi,arrestati e foto-segnalati,, dopo lo svolgimento dell’udienza di convalida è stata applicata, per l’uno, la misura della custodia cautelare in carcere, per l’altra, gli arresti domiciliari, oltre ad essere denunciati in stato di libertà, per i reati di violazione di sigilli e detenzione illecita di arma clandestina. Il rumeno, infine, è stato denunciato, in concorso, nel reato di detenzione di sostanza stupefacente. [Questura di Trapani – Commissariato di Polizia di Mazara del Vallo]

views:
640
MarsalaLive