Vivere Ateneo: “10 anni di noi per voi – Assistest X Edizione”

"Vivere Ateneo e Assistest sono come sintagmi all'interno di una frase che danno un senso a quello che è il pensiero base su cui è stato creato il progetto, che non è soltanto un’associazione..."

Vivere Ateneo è un'associazione che lavora da anni per la tutela degli studenti nei corsi di laurea dell'Università degli Studi di Palermo, quest'anno, decorre la decima edizione dell'Assistest, il corso di preparazione totalmente gratuito rivolto a tutti i futuri studenti che vogliono iscriversi o sostenere i test d'ammissione.

“Studenti per gli Studenti”, mai nessuna frase è riuscita a descrivere al meglio questi ragazzi che si mettono in gioco, dedicandosi ai propri colleghi e provando a risolvere problemi che giornalmente si presentano all’interno dei propri corsi, interagendo con i colleghi e la governance di Ateneo.

Vivere Ateneo e Assistest sono come sintagmi all’interno di una frase che danno un senso a quello che è il pensiero base su cui è stato creato il progetto di Vivere Ateneo, spiega Giuseppe Liotta, studente di Medicina e presidente di Vivere Ateneo, che non è soltanto un’associazione, ma un qualcosa di più profondo, un’idea che si è fatta sempre più forte, trasformandosi in poco tempo in realtà.

L’Assistest è un progetto che nasce nel 2010 proprio tra i banchi universitari, in cui ci si interrogava spesso sul motivo per cui la preparazione poteva essere garantita solo a coloro i quali possedevano delle risorse economiche tali da potersi permettere un corso di preparazione ai test a pagamento. Infatti, era la prima volta che dei ragazzi universitari mettevano a disposizione le proprie conoscenze, durante le calde giornate estive, per aiutare e supportare gratuitamente tutti i ragazzi che avevano intenzione di sostenere i test d’ammissione.

Prende così forma il regalo più bello che si potesse fare a questi ragazzi: nasce un percorso guidato di orientamento e preparazione che trasforma la paura in voglia di crescita e la confusione in lucidità, avente come unica moneta di guadagno non il denaro ma la condivisione e la voglia di mettere a disposizione l’esperienza che ognuno di noi ha acquisito al fine di rendere l’università migliore.

Non si tratta di un semplice corso di preparazione con normali lezioni frontali ed esercitazioni: viene offerto supporto non solo dal punto di vista didattico, ma soprattutto morale.

L’Assistest non ti aiuta solamente per prepararti al meglio per il test di ingresso ma ti fa comprendere il valore vero di avere dei colleghi su cui contare 24 ore su 24. .. è una piccola avventura vissuta con il cuore con la consapevolezza di aver ricevuto e dato tanto, afferma Davide, studente all’Assistest e adesso membro dell’associazione.

Essenzialmente l’Assistest ha due personaggi fondamentali: lo studente che partecipa e lo studente che insegna. Il primo è la futura matricola del nostro Ateneo che ancora ha tutto da scoprire sull’università e che, oltre a superare il test, non sa ancora cosa lo aspetta nel mondo universitario. Dall’altro lo studente universitario che ha avuto la possibilità e ha dimostrato la volontà di mettersi in gioco e credere in un progetto dedicando tutto se stesso a questi ragazzi.

Esso, però, è strutturato in maniera tale da non costruire un rapporto tendente alla verticalizzazione, al contrario, si fa di tutto per far comprendere ai partecipanti che noi non siamo semplici professori e che ogni situazione, ogni parola, ogni discussione, può essere motivo di crescita per entrambi.

Infatti, uno degli obiettivi che l’Assistest si propone è cercare il confronto con chi ha già maturato le esperienze di ingresso al mondo universitario ma anche scambiarsi le aspettative, i sogni, le ambizioni come afferma Patrizia, rappresentante degli studenti di Vivere Ateneo.

Ed è proprio questo che spinge Vivere Ateneo a credere fino alla fine in questo progetto: l’ambizione, la voglia di portare avanti idee sempre nuove per coinvolgere i ragazzi che stanno per entrare nel nuovo mondo universitario, senza un secondo fine, solo tanta gratitudine.

Ed è proprio quel grazie che non ha prezzo, ribadisce Nino, docente di chimica e studente di Medicina, la migliore ricompensa che con orgoglio ed entusiasmo ogni anno, da dieci anni, ci fa passare intere estati ad UniPa, per metterci alla prova e per vedere dei sinceri volti che con felicità dicono solo “Grazie”.

Nonostante il periodo difficile, Vivere Ateneo non si è mai fermata, e decide di mettere nuovamente al primo posto le esigenze degli studenti e dei futuri studenti di UniPa, realizzando ancora una volta l’Assistest.

A causa dell’emergenza sanitaria, la decima edizione sarà interamente telematica, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e nonostante sia cambiato il design e la modalità di svolgimento, l’entusiasmo, la voglia di fare e la passione rimangono sempre le stesse.

La promessa che facciamo è quella di continuare con passione e con forza di volontà ad ascoltare, affiancare e accompagnare tutti i futuri studenti prima, durante e dopo i test di ammissione e per tutto il loro percorso universitario.

“Ecco in cosa credo, ecco cosa è Vivere Ateneo, ecco perché dieci anni fa un gruppo di folli ha creato l’Assistest, ecco perché siamo Studenti per gli Studenti”.

Le iscrizioni verranno aperte il 22 giugno 2020 sul nostro sito www.vivereateneo.it 

views:
283
MarsalaLive