Sindaco - Di Girolamo

Mancanza acqua: “Per il sesto anno consecutivo l’Amministrazione lascia a secco il versante nord”

Consiglio comunale Marsala. Ginetta Ingrassia chiede di sapere se Marsala rientra fra i comuni che beneficeranno del maxi contributo (€ 2,5 milioni) per la sicurezza nelle spiagge libere contro il Covid-19

IL CONSIGLIO COMUNALE HA APPROVATO IERI LA DELIBERA PER LA PROROGA AL 2040 PER IL CONSORZIO PER LA LEGALITA’ DEL TRAPANESE E UN ATTO D’INDIRIZZO SULLO STAGNONE – SI TORNA IN AULA GIA’ QUESTO POMERIGGIO. SI COMINCIA DA UN ATTO D’INDIRIZZO SUL COMMERCIALE

Marsala – Nella seduta di ieri pomeriggio il Consiglio comunale di Marsala vista l’impossibilità di trattare le delibere iscritte al punto 9 (Approvazione del Regolamento per la cessione di cubatura e per il trasferimento delle volumetrie) e 11 (Piano delle Valorizzazioni e delle dismissioni degli immobili comunali) ha incentrato la propria attenzione sulle comunicazioni e su altri due atti deliberativi che sono stati esitati favorevolmente. Si tratta della delibera per la proroga del Consorzio trapanese per la legalità e lo sviluppo (punto 48) fino al 31 dicembre del 2040 e dell’atto d’indirizzo sullo Stato di salute dello Stagnone (31).

Si torna in aula già questo pomeriggio alle ore 17,00. Si inizia con la discussione sul punto 42 (già prelevato) riguardante un atto d’indirizzo per l’istituzione di un tavolo di concertazione sul caso ITC “Giuseppe Garibaldi” di Marsala. Preliminarmente all’inizio dei lavori d’aula i consiglieri torneranno a trattare sulla delicata situazione del personale della Casa di Riposo “Giovanni XXIII”.

E’ possibile rivedere e riascoltare la seduta di ieri collegandosi con il link https://www.youtube.com/watch?v=6ZlCL42S-Bw

Questa la sintesi dei lavori:

16 presenti – Inizio seduta ore 18,00. Il Presidente Sturiano fa presente che nella seduta precedente vi era stata la richiesta di prelievo della delibera iscritta al Punto 9 (Regolamento sulle Cubature) su cui era venuto meno il numero legale. Si riparte dalla stessa richiesta di prelievo.

Il prelievo viene approvato con con 12 voti favorevoli e 2 astenuti. Il presidente facendo presente che è già accantonato il punto 11 e che questa sera per il punto 9 manca il responsabile tecnico. Chiede al Consiglio cosa fare. Dopo l’ntervento del Consigliere Flavio Coppola si decide di sospendere e accantonare la delibera iscritta al punto 9 dopo votazione (16 voti favorevoli).

COMUNICAZIONI

La consigliera Rosanna Genna fa presente che vi è un palo dell’energia elettrica in condizioni precarie sulla via Vecchia Mazara. Chiede un intervento urgente perché vi è pericolo per la pubblica incolumità.

Il vice Presidente Arturo Galfano sottolinea che lui e gli altri consiglieri hanno sollecitato la pulizia delle discariche del Salato e che finalmente adesso ciò è stata fatta. Sottolinea che gli Arazzi fiamminghi sono in fase di restauro a Palermo e questo comporterà la chiusura del Museo degli Arazzi. Chiede che i due che sono stati già restaurati vengano restituiti ed esposti in una location da individuare.

Il consigliere comunale Giovanni Sinacori evidenzia che per il sesto anno consecutivo l’Amministrazione ha lasciato a secco il versante nord. Tutto ciò malgrado esperti abbiano valutato la situazione. In questa direzione l’Amministrazione ha fallito. La zona di Birgi soffre la cronica mancanza dell’acqua. E soprattutto nei fine settimana la situazione è angosciante. Sull’approvvigionamento idrico l’Amministrazione ha fatto chiacchiere. Anche nelle altre zone vi sono stati problemi di approvvigionamento.

La consigliera Ginetta Ingrassia chiede di sapere se Marsala rientra fra i comuni che beneficeranno del maxi contributo (2,5 milioni di euro) per la sicurezza nelle spiagge libere contro il Covid-19 visto che a Marsala non vi sono neanche i segnaposto. Chiede se è possibile di discutere sulla delibera della “Baccelli” su cui la 2^ Commissione ha tanto lavorato.

Il Presidente Sturiano ricorda che domani preliminarmente alla seduta vi sarà un incontro sulla Casa di Riposo e in particolare sul futuro della Città. Preannuncia delle ulteriori riunioni della conferenza dei capigruppo.

Il consigliere Flavio Coppola sottolinea che dopo anni di segnalazioni finalmente è stata ripulita la zona del Salato di competenza demaniale. Fa presente che a Sappusi vi è una rottura d’acqua e che un’altra è presente in contrada Berbaro. Lamenta la presenza di posteggiatori abusivi che “taglieggiano” soprattutto i turisti. Chiede più decoro per la Città. Fa presente che l’autobus dei lidi non raggiunge Sibiliana, Playa Bianca e Lido Maracaibo e sottolinea che questo è un fatto increscioso considerato peraltro che insistono nel territorio lilibetano. Il Sindaco e il suo vice debbono essere oculati nel fare dichiarazioni. Debbono dire e fare i nomi dei consiglieri che gli hanno “tirato la giacca”.

Il presidente Sturiano ricorda che proprio il Consiglio comunale aveva votato un emendamento per allargare la strada che collega i lidi dopo il Signorino verso Sibiliana. Il Sindaco dovrà venire in aula a dare diverse risposte.

Il consigliere Aldo Rodriquez sottolinea che l’Amministrazione sta solo rinnovando il parco macchine e non lo sta potenziando visto che i disservizi, in questo settore, continuano.

Proroga Consorzio Legalità trapanese . Punto 48

Il consigliere Sinacori chiede lumi.

Costituito nel 2005 – durata quindici anni – proroga di altri 20 anni fino al 2040. Si tratta di proroga.

Votazione prelievo

16 voti favorevoli approvata

Prevede proroga scadenza dal 31.12.2020 al 31.12.2040
Consorzio trapanese per lo sviluppo e la legalità chiamato ad assegnare alcuni immobili sequestrati alla mafia.

Il consigliere Giovanni Sinacori fa presente che il Consorzio deve continuare il suo pregevole lavoro. Anzi l’azione deve essere incentivata. Si rammarica che il Sindaco abbia fatto gravi affermazioni su facebook e non in determinati Palazzi se ne ha le prove.

Votazione atto deliberativo punto 48

Approvata con 16 voti favorevoli e 1 astenuto.

Immediata esecutività punto 48

Approvata con 16 voti favorevoli e 1 astenuto

Atti d’indirizzo su Stagnone e Istituto Commerciale
Chiede prelievo degli atti d’indirizzo iscritti ai punti 31 e 42

Votazione 17 voti favorevoli unanimità

PUNTO 31 – ATTO D’INDIRIZZO SULLO STAGNONE

Sottoscritto il 26 gennaio 2016 – Il Vice Presidente Arturo Galfano ne dà lettura. L’atto desidera tutelare l’ecosistema della Laguna e della riserva dello Stagnone patrimonio eccezionale del nostro territorio.

Intervengono i consiglieri Linda Licari (ricorda che vi è un progetto di 1 milione e 250 euro della Comunità Europea – occorre pulizia canali di deflusso – rete idrografica naturale contributo 400 mila euro), Giovanni Sinacori (è l’ennesimo atto d’indirizzo sullo Stagnone che l’Amministrazione non ha voluto trattare poiché ritiene sia di competenza del Libero consorzio dei Comuni – L’Amministrazione ha solo presentato un progetto di itticoltura – Non bisogna mistificare sulla questione), Daniele Nuccio (è mancata la valorizzazione di questa zona importante per tutta la provincia – non si è riusciti a farlo diventare Patrimonio dell’Unesco – Chiede di sapere per quali cause la competenza della gestione non è passata dall’ex Provincia al Comune – Sottolinea il degrado dell’Isola di Marsala Schola – fa presente che i pontili non sono stati riparati); nonché il Presidente Sturiano che si associa a quanto evidenziato da Daniele Nuccio aggiungendo che sarebbe poi stato compito del Consiglio comunale individuare le somme per la gestione della riserva. Invita l’Amministrazione a richiedere la gestione dello Stagnone al Libero Consorzio dei Comuni e alla Regione.

L’Assessore Rino Passalacqua rigetta le accuse che l’Amministrazione è stata poco attenta allo Stagnone. Parla che vi è già un progetto con l’Accademia di Palermo per la liberazione della bocca di tramontana (nord) e un altro riguardante la ripiantumazione della posidionia (400 mila euro) – Parla della realizzazione della pista ciclabile che consentirà anche una riqualificazione della zona. Sottolinea che la ex Provincia con i soldi regionali sta avviando la ristrutturazione dei pontili. 3-4 milioni di euro in cantiere sullo Stagnone. Finalmente dopo 6 anni si sta avviando l’iter per far arrivare l’acqua nella zona nord attraverso la condotta che da Montescuro porta l’acqua a Favignana.

Il Presidente Sturiano fa presente che l’Amministrazione ha perso 14 milioni per allacciare la rete idrica cittadina a Montescuro Ovest. Ricostruisce quanto accaduto.

Votazione – Approvato all’Unanimità con 14 voti favorevoli.

Chiude la seduta. Si riprenderà dal punto 42.

La seduta viene chiusa alle ore 20,00.

views:
593
MarsalaLive