La Sdraio della Giusi: “Più canzoni e meno strafalcioni!”

"Sono stata un giorno a riflettere sul perché queste frasi del noto tenore Bocelli mi avessero tanto colpito rendendomi conto, alla fine, di non sopportare l’illogicità di questo discorso..."

Marsala – “Non ho mai conosciuto nessuno che sia andato in terapia intensiva, quindi perché tutta questa gravità?”, ha dichiarato Andrea Bocelli invitato ad un convegno di negazionisti del Covid-19 al Senato aggiungendo anche “Mi sono sentito umiliato e offeso come cittadino quando mi è stato vietato di uscire di casa!”.

Sono stata un giorno a riflettere sul perché queste frasi del noto tenore mi avessero tanto colpito rendendomi conto, alla fine, di non sopportare l’illogicità di questo discorso.

Se dovessimo tutti quanti seguire il ragionamento di Bocelli potremmo affermare:

“Non ho mai visto un atomo in vita mia, quindi gli atomi non esistono!”.

“Non ho mai conosciuto nessuna donna uccisa dal proprio marito o compagno, quindi il femminicidio non è un reato!”.

“Non ho mai conosciuto un deportato dai campi di sterminio, quindi l’olocausto non c’è stato!”.

“Non ho mai conosciuto qualcuno che avesse fatto la prima o la seconda guerra mondiale che quindi non ci sono mai state!”.

E così via all’infinito.

Si tratta di ragionamenti che si fondano sull’ assolutezza delle proprie capacità conoscitive escludendo tutto ciò che ne è al di fuori: scienza, storia, medicina, legge. Molti si basano sulla presunzione di essere i depositari di tutta la verità del mondo elargendo a piene mani le loro perle di saggezza anche a chi non vuole essere coinvolto in cotanta sapienza.

È legittimo fare queste affermazioni? Purtroppo sì, visto che viviamo in democrazia e tutte le opinioni possono essere espresse.

Altro discorso, però, è dire che si tratti di affermazioni opportune e intelligenti visto che la pandemia c’è stata con i suoi 35 mila morti solo in Italia e con molta sofferenza da parte di tante persone che si sentono umiliati e offesi per questa mancanza di delicatezza: loro hanno perso amici e parenti e non la semplice libertà di uscire da casa!

Sulle altre questioni sollevate, esistenza dell’atomo, dei femminicidi, dell’Olocausto e di tutte le guerre, scienziati, storici, medici, legislatori non sollevano alcun dubbio e il buon senso dovrebbe spingere tutti quanti a fidarsi di loro secondo quel principio indiscutibile che è sempre bene affidarsi ad esperti del settore.

Chiudo la mia sdraio con questa riflessione filosofica: secondo Cartesio la ragione o il buon senso è la cosa meglio distribuita fra gli uomini dal buon Dio (a proposito: “non conosco nessuno che lo abbia mai visto quindi….). Mi sento di contraddirlo: è la stupidità ad essere molto bene distribuita così come Bocelli e tanti altri ci dimostrano giornalmente.

GIUSI PALADINO

views:
334
MarsalaLive