Sindaco - Dugo

Consiglio comunale Marsala: Sturiano critica l’assenza degli Amministratori durante l’intera seduta

Nella seduta di ieri il Consiglio approva due delibere riguardanti attività produttive – si prosegue oggi l’esame di altre delibere della stessa tipologia. Il Presidente del consiglio comunale stigmatizza l’atteggiamento...

Marsala – Il Consiglio comunale di Marsala nella seduta di ieri pomeriggio ha discusso tre atti deliberativi riguardanti alcune attivita’ produttive del territorio. Due di questi sono stati approvati mentre un terzo è stato rinviato a oggi per attendere alcuni chiarimenti tecnici da parte degli esperti del Suap.

Nel corso della seduta il presidente del Consiglio comunale, Enzo Sturiano, anche a nome di altri consiglieri, ha duramente criticato l operato dell’Amministrazione comunale che oltre a non essere presente con nessun rappresentante in aula continua a disinteressarsi della politiche produttive della città. Intanto si torna a Sala delle Lapidi già questo pomeriggio per l’esame di altri atti della stessa tipologia di quelli approvati ieri.

Il Presidente Sturiano nel corso della seduta ha preannunciato che il consiglio comunale tornerà a riunirsi già la prossima settimana per continuare la discussione sugli atti propedeutici al bilancio di previsione e successivamente sullo stesso esercizio finanziario che dovranno essere approvati prima che la campagna per le amministrative entri nel vivo. Lo stesso presidente ha poi fatto presente che chiederà ufficialmente, in merito a queste delibere, l’audizione del sindaco.

Questa in sintesi la cronaca di ieri:

1° Appello – ore 18,05 – Presenti 15 consiglieri/30.

Comunicazioni:

La consigliera Luana Alagna punta l’attenzione sulla delibera approvata nella scorsa seduta dal Consiglio comunale e riguardante i Bambini mai nati. Precisa di aver letto sulla stampa nazionale critiche sulla delibera adottata dal Consiglio comunale di Marsala. Parla di Marsala città progressista e garante dei diritti umani. Rivendica la sua convinzione di non condividere l’opinione della consigliera che ha proposto l’atto e di chi l’ha votata. Chiede di sapere se vi è la possibilità di revocare in autotutela la delibera di che trattasi.

Il Presidente Sturiano comunica che stamattina gli è stato trasmesso un atto deliberativo relativo all’immobile insistente fra le vie Libertà  e via Itria per la messa in sicurezza dell’incrocio. Si tratta di un atto consequenziale ad una precedente delibera approvata dal Consiglio comunale e fa presente che con propria determinazione l’ha aggiunta all’ordine del giorno.

La consigliera Letizia Arcara sottolinea che esiste diversità di opinione fra i consiglieri e che all’esterno si è attuato una becera critica nei confronti del consiglio comunale di Marsala che ha approvato un principio di vita affermando di aver trasformato un rifiuto speciale in un “bambino mai nato”. Sottolinea che il primo spazio per i bambini mai nati è stato riservato da Matteo Renzi, uomo di chiara matrice progressista quando era sindaco di Firenze.

Il consigliere Antonio Vinci si dichiara favorevole al prelievo e auspica che le delibere precedentemente individuate nella conferenza dei capigruppo possano essere esitate già oggi dal consiglio comunale.

Il Presidente Sturiano fa presente che l’impegno assunto nella conferenza dei capigruppo sarà anche perché si tratta di atti che vanno in favore della città.

Votazione Prelievo Punto 49 – Approvato con 14 favorevoli e 3 astenuti

Punto 49 – Cambio destinazione d’uso di un immobile in contrada Volpara

L’architetto Stefano Pipitone relaziona sull’atto deliberativo. Fa presente che non si tratta di aumentare la superficie coperta ma solo di cambiare la destinazione di una parte di esso. Non si tratta di variante urbanistica.

Sulla delibera intervengono i consiglieri Pino Milazzo, Luana Alagna, Arturo Galfano, Aldo Rodriquez, Pino Cordaro, Daniele Nuccio, Letizia Arcara.

Votazione – Approvata con 10 voti favorevoli e 2 astenuti.

Motivano il proprio voto il consigliere Aldo Rodriquez (si è astenuto perchè è assente l’assessore proponente), Pino Milazzo (anche lui ravvisa la mancanza dell’Amministrazione), Arturo Galfano (si vuole favorire lo sviluppo del territorio – lamenta che alla votazione non hanno preso parte i rappresentanti della maggioranza. Fa presente che per motivi personali deve allontanarsi dall’aula).

Il Presidente a nome del Consiglio lamenta che l’Amministrazione non sta prestando la dovuta attenzione alle politiche produttive della città. Ribadisce che i Consiglieri di maggioranza al momento del voto hanno abbandonato l’aula.

Prelievo Punti 17 e 55

Votazione – approvato con 17 voti favorevoli e 2 astenuti

Punto 17 – Richiesta di autorizzazione per la realizzazione di un impianto di distribuzione di carburanti misti (liquidi e gassosi), in variante allo strumento urbanistico ex art.8 D.P.R. 160/210, a Marsala nella c/da Ponte Fiumarella. Ditta Cascio Loredana Vincenza e Tantaro Petroli s.r.l. Approvazione della proposta di variante conseguente alla determinazione della conferenza di servizi

Il geometra Enzo Galfano illustra l’atto deliberativo.

Il Presidente Sturiano lamenta la mancanza di un piano dei carburanti.

La consigliera Luana Alagna chiede di sapere se l’Assessore del ramo era stato preventivamente avvisato che sarebbero stati trattati oggi.

Il presidente fa presente che devono essere gli Assessori a chiedere la discussione delle delibere proposte e non viceversa. L’Amministrazione non ha rispetto della Città e del Consiglio comunale.

Intervengono i consiglieri Angelo Di Girolamo (lamenta l’assenza dell’assessore e annuncia che la Commissione urbanistica ha espresso parere negativo perché non vengono rispettate le distanze dalla struttura sanitaria, dal canile adiacente e dal fiume Sossio – Chiede di sapere come avverrà l’approvvigionamento idrico e qual è la distanza dai pozzi di piano Spicchio), il consigliere Daniele Nuccio (lamenta che non si è proceduto alla razionalizzazione degli impianti di carburante), Antonio Vinci (chiede di sapere dai tecnici presenti se sono in grado di chiarire i dubbi sollevati nell’intervento del consigliere Di Girolamo), il consigliere Aldo Rodriquez (chiede di sapere se il canile è un presidio sanitario o un rifugio).

L’Architetto Stefano Pipitone e il geometra Enzo Galfano forniscono alcuni chiarimenti.

Il consigliere Antonio Vinci propone di accantonare temporaneamente l’atto in esame e di trattarlo domani in attesa di avere le opportune risposte dai tecnici. Chiede che venga trattato l’altro punto prelevato.

La consigliera Letizia Arcara chiede se le direttive regionali sono state recepite nella formulazione della variante in esame. Concorda con la proposta del Consigliere Vinci.

La delibera viene accantonata.

Punto 55 – Permesso di costruire in deroga ai sensi dell’art.14 del D.P.R. N.380/2001, per la ristrutturazione edilizia ed il cambio di utilizzo di un immobile esistente in aree industriali dismesse sito in Marsala nella C.da Strasatti;

Il geometra Enzo Galfano illustra l’atto deliberativo chiarendo che si tratta di una deroga per il cambio della destinazione di utilizzo da ex distilleria a centro di trasformazione e distribuzione di prodotti alimentari. Il Consiglio comunale deve attestare l’interesse pubblico e che non vengano autorizzate nuove coperture.

Intervengono il consigliere Antonio Vinci (esprime il proprio voto favorevole anche perché si tratta di recuperare un’area abbandonata dando nel contempo una struttura produttiva al territorio di Strasatti), il Presidente Sturiano (vuole esplicitato i motivi dell’interesse pubblico), il consigliere Angelo Di Girolamo (l’approvazione della delibera consente di abolire un ecomostro, ricovero di tossicodipendenti, ecc.) e il consigliere Aldo Rodriquez (chiede come verranno riciclati i rifiuti e come avverrà lo smaltimento).

La ditta – precisa il geometra Galfano – ha previsto due impianti di depurazione.

Votazione 13 voti favorevoli su 13 votanti.

La seduta viene chiusa sono le ore 20,25.

views:
442
MarsalaLive