Sindaco - Grillo

Paceco, interventi per l’apertura delle scuole in sicurezza

Con un contributo di 40.000 euro, stanziato con fondi europei dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca in considerazione della popolazione scolastica del comune di Paceco...

In vista dell’inizio dell’anno scolastico 2020-2021, la Giunta Scarcella ha approvato la delibera per la fornitura di arredi ed attrezzature scolastiche, con interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche, per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19 e tutelare la salute degli studenti, dei docenti e di tutto il personale in servizio nei plessi scolastici di Paceco.

Con un contributo di 40.000 euro, stanziato con fondi europei dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca in considerazione della popolazione scolastica del comune di Paceco attestata tra 751 e mille studenti, sono stati finanziati interventi urgenti per l’adeguamento delle aule didattiche e per l’acquisto di arredi dei plessi di scuola primaria, scuola secondaria di primo grado e scuola dell’infanzia.

“È una tappa fondamentale per riaprire le scuole di Paceco in sicurezza e poter iniziare il nuovo anno scolastico con il distanziamento previsto dalla normativa vigente” sottolinea il Sindaco, Giuseppe Scarcella, che si è consultato con la dirigente dell’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di Paceco, Barbara Mineo, per individuare i plessi scolastici che necessitano di interventi in relazione alla popolazione scolastica.

Con la stessa delibera, l’Amministrazione comunale ha approvato la scheda progettuale sintetica con l’elenco degli edifici scolastici individuati per la fornitura di arredi funzionali all’avvio in sicurezza del nuovo anno scolastico: Istituto comprensivo ad indirizzo musicale “Giovanni XXIII”, plesso di Via Crispi, plesso di Via Placido Fardella, scuola “Maestra Sarina Passalacqua”, plesso di Nubia, plesso “Giovanni XXIII”, plesso di Via Trento, plesso “Pacelli” e plesso di scuola primaria.

“L’esigenza prioritaria – afferma l’Amministrazione comunale – è quella di rendere gli ambienti spaziosi, più sicuri per tutti i bambini, con particolare cura ai più piccoli, per i quali risulterebbe particolarmente difficile mantenere le regole del distanziamento sociale. A tal fine, è previsto l’acquisto di banchi monoposto e sedie, armadi, lavagne, cattedre e mattonelle antitrauma per le aree di gioco, elencati nella relazione tecnica redatta dal dirigente del VI Settore, Gianfranco Genovese, che è stato nominato Responsabile Unico del Procedimento (RUP) per gli interventi ed adempimenti consequenziali necessari”.

“Nello specifico – si legge nella relazione tecnica – è stato previsto di garantire il corretto distanziamento tra gli alunni mediante l’acquisto di arredi per interni, da destinare a tutti i plessi elencati, e pavimentazione antitrauma per esterno, da destinare ai plessi di Via Placido Fardella, di Via Trento, di Nubia e plesso di scuola primaria”.

Nel dettaglio, saranno acquistati: banchi singoli per scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria; sedie ed armadi per scuola primaria e scuola secondaria; lavagne bianche a righe; lavagne bianche a quadri; lavagne magnetiche bianche cancellabili a secco; cattedre con cassetto; mattonelle antitrauma da esterno per aree gioco.

Su proposta del Sindaco Scarcella, la delibera è stata dichiarata immediatamente eseguibile, considerata l’oggettiva urgenza di procedere agli interventi.

views:
279
MarsalaLive