Processo a Salvini in una Catania blindata e il peso della democrazia

Il reato sarebbe stato commesso al termine del luglio 2019, allorquando alcune imbarcazioni salvarono 131 migranti comprese donne e minori. Arrivò in aiuto la nave della capitaneria di porto Gregoretti, nave...

Catania è blindata, 500 uomini tra poliziotti, carabinieri e guardia di finanza. Perché lo sia è di dominio pubblico, si è tenuta l’udienza preliminare davanti al giudice dell’udienza preliminare Nunzio Sarpietro, la procura coerentemente con la posizione del suo capo Zuccaro, ha chiesto l’archiviazione, il Gup probabilmente deciderà della necessità di altre udienze prima di pronunciarsi.

L’animatore del Papeete, prenderà nota che la magistratura non è tutta politicizzata. Salvini cantò insieme alle cubiste l’inno di Mameli, e per ciò avrebbe dovuto rispondere d’oltraggio al pudore, al di là dell’ironia, deve invece rispondere del presunto reato commesso, sequestro di persona aggravato.

Il reato sarebbe stato commesso al termine del luglio 2019, allorquando alcune imbarcazioni salvarono 131 migranti comprese donne e minori. Arrivò in aiuto la nave della capitaneria di porto Gregoretti, nave dedicata al capitano di porto Bruno Gregoretti medaglia d’argento morto durante la seconda guerra mondiale.

L’ex ministro degli interni, dopo l’ordine di dirigersi ad Augusta della nave, non autorizzò lo sbarco degli immigrati. La sua giustificazione è sempre stata quella di voler difendere i confini nazionali. Quando anche gli studenti di terza elementare con la DAD (didattica a distanza) hanno imparato che quelle disgraziate anime furono utilizzate per esercitare pressione sulla UE per la ricollocazione degli stessi.

Si condivide l’idea che l’Italia essendo parte della UE non può farsi carico di tutti i migranti in arrivo, che tra l’altro lo Stivale e un luogo di passaggio per la stragrande maggioranza. I bambini di terza elementare si chiesero perché Salvini si astenne alla revisione del trattato di Dublino, che stabilisce che sia la nazione di prima accoglienza a farsi carico delle persone, per onestà intellettuale votato no dai pentastellati.

Fin gli aspetti giuridici e di politica estera delle migrazioni. Ma quello umano? Questi uomini, donne e bambini affrontano il mare non per venire a divertirsi, nella migliore delle ipotesi sono migranti economici. Una delle principali motivazioni per cui ci opponiamo all’accoglienza è che portino criminalità.

Motivazione debole nella nazione dove esiste, Mafia, Camorra, Ndrangheta e Nuova Corona Unita. Un’altra, non c’è lavoro. Suggerimento anche dopo avere istituito il salario minimo garantito a 9€ l’ora, quante persone vorranno lavorare come braccianti agricoli e con il vigore fisico degli extracomunitari?

Quindi Catania è blindata con 500 uomini che la comunità paga, per garantire la sicurezza a Papeete man.

Ma è il prezzo della democrazia e va pagato, assistere all’ennesimo comizio elettorale.

Vittorio Alfieri

views:
282
MarsalaLive