“Cattiva organizzazione al reparto Covid di Mazara? Ci hanno risposto: «O così o vi licenziate!»”

"E' uno schifo come siamo trattati. Siamo buttati lì dentro come carne da macello". Nino Oddo: "Condizione di lavoro inaccettabili per gli operatori, mancanza di materiale, standard sanitari..." , sopratutto..."

riceviamo e pubblichiamo

La testimonianza di un operatore nel reparto Covid di Mazara. Assolutamente impreparati nell’Asp trapanese, nonostante non siamo difronte ad un emergenza ma una seconda ondata assolutamente prevedibile.

"Da oggi in poi saranno ancora di più le restrizioni perché i contagi aumenteranno, io ho fatto una mattina e una notte nel reparto Covid a Mazara e mi viene da piangere, assurdo, siamo buttati lì dentro come carne da macello, manca il personale, mancano le cose per lavorare organizzati, praticamente abbiamo 24 pazienti e non si riesce a finire la terapia con le urgenze che ci sono, l'altra notte stare 7 ore con la tuta 2 mascherine e 3 paia di guanti, sono arrivato alla fine che non c'è la facevo più, 2 urgenze che mancava tutto, non si trovava niente, nemmeno il carrello delle urgenze, in più siamo reperibili tutti e non ci possiamo lamentare di niente perché ci siamo lamentati della mala organizzazione sia al primario e al direttore e ci hanno detto 'o così o vi licenziate', praticamente questa è il reparto Covid. A me viene solo da piangere, oltre vedere persone che stanno male per questo virus e che non possiamo dare le giuste cure e supporto perché mancano le cose per lavorare, mancano i farmaci, e quando siamo smontati non c'erano più le tute per fare entrare il turno di mattina, ci vogliono tutti morti e ci riescono, appena esci e magari qualcuno sa che lavori in reparto Covid tutti ti allontanano amici compresi. A casa ancora non l'ho detto ma presto andrò a Tre Fontane da solo, non perché sono contagiato ma per la mentalità che abbiamo. Comunque questa è la mia vita adesso, e in più si aspetta quella maledetta stabilizzazione, tanto ormai per quest'anno così finirà, poi a dicembre ti dirò, oltre questo stai attenta e metti sempre mascherina e guanti e non ti avvicinare troppo alle persone perché gli asintomatici sono tanti... Scusate per il mio sfogo ma è uno schifo come siamo trattati".

“Tutto ciò è molto grave”

Nino Oddo: “L’Asp di Trapani già in affanno dopo l’incremento di casi di Covid registrati nelle ultime settimane. Questo nonostante siamo a svariati mesi dall’inizio di questa vicenda, e alla faccia delle dichiarazioni tranquillizzanti di politici e manager della sanità siciliana. Pur ancora trattandosi tutto sommato di numeri di ricoveri contenuti già il sistema è di fatto ai limiti della sopportazione. Condizione di lavoro inaccettabili per gli operatori, mancanza di materiale, standard sanitari insoddisfacenti. Tutto ciò è molto grave, sopratutto nella malaugurata prospettiva di un acuirsi della pandemia. Che stavolta si manifesta in maniera uniforme su tutto il territorio nazionale.

views:
7250
MarsalaLive