La vita sulle nuvole o tra le nuvole…

In un vecchio consiglio comunale il sindaco dell'epoca accusò un consigliere, relativamente alle sue proposte, di vivere tra le nuvole e che queste fossero inattuabili. Il fatto unitamente ad altre proposte/richieste...

Metafora utilizzata per chi vive fuori o al di sopra della realtà. Realtà terrena fatta di quotidianità, di materia parecchia, metafisica, in teoria soprattutto da chi professa una presenza ultraterrena abbastanza, a chiacchiere, nella quotidianità pochi, pochissimi.

Nella spiritualità intesa come affettiva, amicale e valoriale, parecchia nelle declinazioni positive e negative. Sicuramente è attinente alla metafora chi da un balcone annuncia l’abolizione della povertà, anche se solo in una nazione. Comunico, al cattolico per sua ammissione, Di Maio che un predecessore non ci riuscì per regioni leggermente più piccole e con meno abitanti, la Giudea e Galilea.

Chi pensa che un manager che gestisce e risponde di miliardi di euro guadagni 60mila euro all’anno. Chi ritiene eccessivo l’ingaggio di Cristiano Ronaldo e forse sconosce che il portoghese ha scelto il belpaese come luogo della sua professione per trasferire la sua residenza fiscale, perché un presidente del consiglio Matteo Renzi decise che chiunque lo avesse fatto avrebbe pagato 100mila € come imposta sostitutiva del reddito prodotto all’estero indipendentemente dal guadagno. Forbes ha stabilito in 54 milioni di euro i guadagni su cui pagare le imposte del bianconero nel 2017.

In un vecchio consiglio comunale il sindaco dell’epoca accusò un consigliere, relativamente alle sue proposte, di vivere tra le nuvole e che queste fossero inattuabili. Il fatto unitamente ad altre proposte/richieste terrene non soddisfatte provocò una rottura insanabile, fino alle elezioni successive.

Sicuramente le nuvole preferite dal genere umano sono quelle dell’amore tra partner, etero oppure omo, e la storia dell’umanità lo racconta da millenni, nuvole a cui tutti anelano, non è blasfemia se si asserisce anche sacerdoti e suore, le nuvole dell’amore sono altissime, ma ci si sta divinamente.

A volte chi sta sulle nuvole o tra di esse vede quello che accade sulla terra ed ha idee realizzabili sulla crosta terrestre, sono sognatori empirici, altrimenti restano con le nuvole.

Vittorio Alfieri

views:
283
MarsalaLive