Covid, un’area nell’ospedale di Marsala. Grillo: “Non ci dividiamo in questo momento di emergenza”

"Ho chiesto un’urgente riunione della conferenza dei sindaci della provincia e un incontro con le forze politiche locali. Nessuna strumentalizzazione ma piena collaborazione fra tutti nell’interesse supremo della collettività marsalese e provinciale"

Marsala – L’ospedale “Paolo Borsellino” di Marsala torna ad essere interessato all’emergenza Covid. La decisione è stata comunicata dall’Assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza al Sindaco di Marsala, on. Massimo Grillo, ed era stata preannunciata dal Commissario dell’Asp di Trapani, Paolo Zappalà, sempre al primo cittadino, lunedì scorso, nel corso di un incontro tenutosi a Trapani e al quale ha anche preso parte il vice sindaco, Paolo Ruggieri.

“E’ una decisione quella dei vertici della Sanità regionale motivata dal fatto che ben presto occorreranno 2500 posti dedicati negli ospedali isolani e in particolare 200 in provincia per fronteggiare il Covid-19 – precisa il Sindaco Massimo Grillo. Da parte nostra abbiamo chiesto all’Assessore Razza di fare in modo che il nuovo utilizzo per l’emergenza covid del “Paolo Borsellino” assicuri il mantenimento nel nosocomio marsalese di alcuni reparti fondamentali per la sicurezza dei nostri cittadini fra cui il pronto Soccorso, il punto nascite, la diabetologia e la cardiologia.

Considerato, inoltre, che si tratta di una tematica d’emergenza che coinvolge tutta la comunità provinciale ho già chiesto che venga presto convocata una conferenza dei Sindaci trapanesi, alla quale parteciperà l’Assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, in cui affrontare unitariamente la problematica visto che 200 posti letto dedicati dovranno essere ripartiti in più presidi ospedalieri.

Nelle more convocherò un incontro con tutte le forze politiche locali per una piena condivisione delle iniziative da mettere a punto a tutela della salute della cittadinanza. A tal riguardo mi preme precisare che al di là di possibili strumentalizzazioni o di prese di posizione, occorre essere tutti uniti. Fin da adesso rivolgo un invito anche al mio predecessore a partecipare agli incontri che organizzeremo sulla riutilizzazione del “Paolo Borsellino” per fronteggiare questa emergenza.

Desidero, ancora, precisare che riguardo alla ristrutturazione del San Biagio per trasformarlo in Centro di riferimento per la lotta alle malattie infettive e al Covid-19 mi è stato comunicato dall’Assessorato regionale alla Sanità che ciò non è possibile in quanto la struttura non è antisismica. Al tempo stesso, però, mi è stato fatto presente che è intendimento – sempre da parte dei vertici della sanità regionale – di realizzare un apposito padiglione all’interno dell’area nosocomiale di Marsala dove ubicare un polo d’eccellenza per il contrasto alle malattie infettive. Il mio intento – conclude il Sindaco Grillo – è quello di formulare una piattaforma unitaria condivisa dai cittadini a supporto e tutela del nostro Ospedale.

views:
717
MarsalaLive