Progetto “Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti”

Proseguirà anche per l’anno scolastico 2020/2021. Attività condotte con metodologie e criteri organizzativi che aiutano i bambini e i ragazzi a maturare la consapevolezza di sé e l’autostima...

Anche per l’anno scolastico 2020/2021 proseguirà il Progetto “Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti”, promosso nell’ambito delle iniziative previste dal Protocollo d’intesa tra MI e UNICEF, con l’obiettivo di favorire la conoscenza e l’attuazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nel contesto educativo.

Il 2021, ricordiamo che ricorrerà il trentesimo anniversario della Ratifica della CONVENZIONE (CNR) da parte dell’Italia, una data importante per attività da svolgere di promozione dei diritti (ratifica avvenuta il 27 maggio del 1991).

La nuova proposta educativa “Il BENESSERE OLTRE L’EMERGENZA” -EDUCAZIONE, PROTEZIONE SOSTENIBILITÀ” pone in essere tante attività educative/didattiche in linea con le tematiche legate all’Educazione Civica, ( Costituzione, Sviluppo Sostenibile e Cittadinanza digitale) indicate nelle Linee Guida, adottate in applicazione della legge 20 agosto 2019, n. 92 recante “Introduzione dell’insegnamento scolastico dell’educazione civica”.

Con il Progetto Scuola Amica vengono proposte attività condotte con metodologie e criteri organizzativi che aiutano i bambini e i ragazzi a maturare la consapevolezza di sé e l’autostima, la motivazione, la capacità di giudizio e il senso critico. Vengono inoltre sostenute esperienze in cui l’esercizio del diritto ad apprendere richiede anche la capacità di assumere personali responsabilità, stabilire relazioni interpersonali positive, raggiungere le competenze di cittadinanza. Dichiara Mimma Gaglio Presidente Provinciale Unicef di Trapani:

“Il periodo di emergenza conseguente alla diffusione del COVID 19 ha causato cambiamenti strutturali nella vita di bambini, bambine e ragazzi. L’obiettivo della proposta educativa di quest’anno è quello di aiutarli a trovare nella scuola un luogo dove potersi raccontare e ritrovare se stessi e gli altri.Inoltre, oggi più che mai, è necessario, rivedere il nostro modello di sviluppo per renderlo funzionale al benessere collettivo, più sostenibile, rispettoso dell’ambiente e di tutte le persone che lo abitano e perseguirlo non solo nella sua dimensione emergenziale ma attraverso un percorso quotidiano di cura e di tutela dei diritti umani”.

Per aderire al Progetto le scuole dovranno formalizzare la loro adesione collegandosi al sito www.unicef.it/progettounicefmi compilando l’apposito modulo on-line entro e non oltre il 30 ottobre 2020.

Le Scuole che otterranno il riconoscimento di “Scuola Amica”, riceveranno, un attestato a firma del MI e dell’UNICEF e il logo di ” Scuola Amica”.

views:
306
MarsalaLive