Che Banca - BANNER TOP

“La Sicilia è zona arancione! Non è tollerabile il gioco delle speculazioni o dello scarica barile”

Valentina Palmeri: "Data la delicatezza del momento ed i recenti episodi accaduti in diverse città con manifestazioni anche violente, oggi più che mai le istituzioni devono stare vicine ai cittadini, alle attività..."

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato nella notte l’ennesimo DPCM, il più duro del dopo estate. Entrerà in vigore il 6 novembre e durerà fino al 3 dicembre. Il Paese viene diviso in tre zone – gialla, arancione e rossa – con altrettante misure che dovrebbero essere proporzionali ai livelli di rischio delineati dall’Istituto superiore di sanità. La Sicilia è zona arancione.

“In questa grave situazione non è tollerabile, dalla politica, il gioco delle speculazioni o dello scarica barile delle proprie responsabilità, da ogni lato, anche alla luce delle reazioni che si potrebbero innescare – a sostenerlo a deputata di Attiva Sicilia Valentina Palmeri -, ritengo inoltre che ognuno debba assumersi le proprie responsabilità”.

“Data la delicatezza del momento ed i recenti episodi accaduti in diverse città con manifestazioni anche violente, oggi più che mai le istituzioni devono stare vicine ai cittadini, alle attività economiche maggiormente colpite come i bar, i ristoranti e tutto il commercio ed il turismo che gli gravita attorno, costretti a chiudere”.

views:
320
MarsalaLive