Che Banca - BANNER TOP

Sigel insegue il primato che detiene Roma nel match di cartello e posticipo della 2^ di ritorno

La valente avversaria della Sigel di questa 11^ giornata arriva da un pò più lungo periodo di lontananza dalla competizione poiché ha saltato le ultime quattro partite a causa dell'emergenza epidemiologica...

Il secco successo ottenuto su Olbia (primo tre a zero casalingo di stagione) ha reso estemporaneo la sconfitta in cui la squadra è incappata a Mondovì il 17 ottobre scorso prima che il torneo, almeno nell’ “Ovest”, si dirigesse forzatamente ai box per tre weekend di fila.

Domenica scorsa la gara di campionato del PalaBellina, la prima del girone discendente di regular-season, è servita sì per rompere il ghiaccio dopo avere affrontato una pausa dai campi rosa di A2, ma pure per incamerare tre punti che valgono l’aggancio al secondo posto in compagnia di Lpm Bam Mondovì (quattro partite da recuperare contro le tre delle azzurre, ndr) e avvicinarsi sensibilmente alla squadra forte dei quindici punti messi assieme in sei giornate che occupa la prima piazza, l’Acqua&Sapone Roma Volley Club, in vista dello scontro d’alta quota in programma lunedì 23 novembre 2020 ore 18.00, al PalaFonte di Roma. Così riassunto il quadro delle squadre ai vertici del raggruppamento “Ovest” in attesa che si giochino i recuperi.

La valente avversaria della Sigel di questa 11^giornata (2°turno del girone di ritorno) arriva da un pò più lungo periodo di lontananza dalla competizione poichè ha saltato le ultime quattro partite a causa dell’emergenza epidemiologica che ha colpito diversi gruppi squadra, non risparmiando il roster delle “Wolves“. Acqua&Sapone si può forgiare di avere una invidiabile forma negli incontri casalinghi, riuscendo in tre appuntamenti finora ad averli conquistati tutti. L’unica sconfitta inflitta alla capolista alla quarta giornata di andata in trasferta per mano della Lpm Bam Mondovì per tre set a uno lo scorso 11 ottobre. Poi due bei “pieni” battendo in sequenza Barricalla Cus Torino e Futuro Volley Giovani Busto Arsizio prima di arrestarsi il suo cammino per le problematiche legate allo sfociare dei casi di positività al virus.

L’andata giocata al PalaBellina, che ha segnato la domenica del debutto interno per la Sigel e pochissimi giorni prima la presentazione ufficiale della squadra alla cittadinanza, Roma ne venne fuori in quattro set avendo fatto valere una correlazione muro/difesa più attiva ed è andata meglio nella correlazione di porzioni di taraflex coperte nelle zone di conflitto in ricezione. Inoltre, da sottolineare il contributo realizzativo di tre elementi in particolare: Adelusi uscita dall’incontro con un bottino personale di 22 punti, a seguire Papa 15 e il centro Rebora che si è fermata a 13. Per Marsala un pò in ombra Gillis, meglio tra le altre Pistolesi, Soleti e Caruso tutte approdate in doppia cifra rispettivamente con 13 e 11 timbri. Questa la progressione set registratasi: [24/26; 25/22 19/25; 21/25].

Questo il tabellino della partita datata 27 settembre scorso relativo alla seconda giornata di andata:

Tabellino. Sigel Marsala Volley – Acqua&Sapone Roma Volley Club:1-3 [24/26; 25/22 19/25; 21/25].

Sigel Marsala: Gillis 8, Parini 3, Soleti 11, Pistolesi 13, Caruso 11, Demichelis 2, Vaccaro (L), Mazzon 4, Mistretta (L), Caserta, Colombano. n.e. Nonnati Coach: Daris Amadio, vice coach: Francesco Campisi

Acqua&Sapone Roma Volley Club: Papa 15, Rebora 13, Adelusi 22, Arciprete 8, Cogliandro 4, Guiducci 3, Spirito (L), Consoli 4, Diop 2, Purashaj, Bucci (L). Non entrate: Giugovaz. Coach: Luca Cristofani, vice coach: Andrea Mafrici

Arbitri: Giovanni Giorgianni e Roberto Guarneri di Messina

Note: Gara disputata a “porte chiuse”

Lunedì nella avvincente sfida prima contro seconda, enorme curiosità desterà ammirare all’opera la “portaerei” del nostro attacco (Gillis, Pistolesi, Soleti, Mazzon e Nonnati) che ingaggeranno una sfida nella sfida con la diagonale difensiva Papa/Spirito apparsa ben collaudata e possedere poche insicurezze. Siamo sicuri che chiunque scenda in campo, e qualsiasi siano le scelte dell’allenatore azzurro, non sfigurerà al cospetto delle giallorosse. Le motivazioni in casa azzurra sono alle stelle e si lavora duramente ma con un radioso sorriso. Tra le atlete c’è un incontrollabile desiderio di dimostrare, attestarsi su alti livelli e mantenere una ferrea unità di intenti.

Prima della partenza alla volta della Capitale che avverrà solo domenica pomeriggio, le azzurre sosterranno tra oggi (sabato) e domenica mattina due mezze giornate di tecnico al “Fortunato Bellina” come stabilito dallo staff tecnico capeggiato da Amadio.

Proprio a coach Daris Amadio è affidata la presentazione per il sito ufficiale del big-match della seconda giornata di ritorno nel girone “Ovest” che verrà giocato in posticipo lunedì. Qui di seguito le sue dichiarazioni rese in occasione dell’intervista pregara prima dell’impegno in casa di Acqua&Sapone Roma Volley Club:

Nella gara d’andata la sensazione è stata quella d’aver accusato, a lungo andare, la loro forza fisica, ovvero il fatto che come squadra ti costringessero a dare il 110% su ogni singola palla e questo si è fatto sentire sulla nostra lucidità mentale che poi, a sua volta, ha influito sulla prestazione fisica – ricorda il tecnico trevigiano di Villorba – Ma non eravamo indietro di preparazione rispetto a loro, eravamo nella nostra tabella di marcia, come c’eravamo prefissati ad inizio anno e questo è quello che conta per me. Vero è che avevamo avuto poche occasioni di amichevoli nel pre-campionato ma insomma, alla fine, penso le romane siano state solo più brave di noi e avessero meritato la vittoria. Adesso, se saremmo riusciti a colmare il gap con loro lo sapremo solo lunedì sera. Roma è squadra troppo esperta in molte delle sue pedine che saprà far fronte ad una situazione oggettivamente difficile e strana per tutti. Penso che se arriveremo vicini nei finali di set, ogni squadra si scorderà del suo livello di “autonomia” e darà tutto per portare a casa il risultato positivo. Sempre giocare in casa fa piacere. Non solo perché è la palestra in cui ti alleni quotidianamente ma soprattutto perché non c’è la parte del viaggio che comunque stressa maggiormente, ma come abbiamo visto dalla gara d’andata il fattore campo è centrato poco e niente. Alla fine vince sempre il migliore“.

Teniamo altresì ricordare che lunedì pomeriggio l’impianto di gioco del PalaFonte, teatro dei match interni della compagine allenata da coach Luca Cristofani, rispetterà la misura delle “porte chiuse”. Rimandiamo così a tifosi e appassionati azzurri l’appuntamento attraverso il live streaming di “LVF TV“, la web-tv ufficiale della Lega Volley Femminile, per seguire le gesta delle sigelline durante le operazioni di gara. Altri modi per avere contezza sull’andamento in tempo reale dell’incontro saranno l’aggiornamento punto a punto dal sito www.legavolleyfemminile.it o dalla pratica app della Lega Volley Femminile e il servizio “Livescore” disponibile sull’homepage di www.marsalavolley.com.

Direzione arbitrale del PalaFonte affidata ai sigg. Davide Morgillo di Napoli (1°arbitro) e Matteo Mannarino di Roma (2°arbitro).

views:
232
MarsalaLive