Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

I Carabinieri individuano una discarica abusiva: due i denunciati

L’evidente stato di abbandono in cui versano i veicoli, nonché il loro essere danneggiati in più parti in misura tale da renderli non più idonei alla circolazione stradale e senz’altro classificabili...

Fulgatore – Nella giornata di ieri, 18 giugno c.a. i Carabinieri della Stazione di Fulgatore – supportati nell’esecuzione dell’operazione dai Carabinieri del CITES di Trapani – nell’ambito di uno specifico servizio finalizzato al contrasto del degrado urbano ed ambientale, hanno denunciato L.G. cl.68 e P.V. cl.66, entrambi trapanesi, per realizzazione abusiva di una discarica non autorizzata, ponendo l’intera area in sequestro penale preventivo.

I militari hanno scoperto, infatti, che i due soggetti aveva realizzato una discarica abusiva su un terreno a destinazione seminativa, sito in Fulgatore, di circa 1150 mq. di cui avevano la disponibilità, nella quale era stata depositata una notevole quantità di rifiuti di varia tipologia, per lo più pericolosi, tra cui oltre 20 veicoli incidentati, circa 70 pneumatici, parti di motore e di carrozzeria di veicoli vari, batterie per auto danneggiate ed usurate nonché due casotti prefabbricati in ferro, tutto ed in evidente stato di abbandono.

Considerate le circostanze, ovvero la pluralità di rifiuti rinvenuti sul posto, l’evidente stato di abbandono in cui versano i veicoli, nonché il loro essere danneggiati in più parti in misura tale da renderli non più idonei alla circolazione stradale e senz’altro classificabili quali rifiuti speciali pericolosi e la non compatibilità dei rifiuti individuati e presenti in situ con la normale destinazione d’uso dell’area in questione, i Carabinieri provvedevano, oltre che a denunciare gli utilizzatori del fondo, a porre sotto sequestro penale preventivo il fondo stesso e tutti i materiali rinvenuti.

Tale importante risultato operativo dei Carabinieri della linea territoriale e del Nucleo CITES costituisce un ulteriore affondo al contrasto dei reati in ambito ambientale, che si aggiunge ai precedenti successi, già riscossi nel recente passato nello specifico ambito, al fine di tutelare l’ambiente e la salute dei cittadini.

views:
897
ftf_open_type:
kia_subtitle:
L’evidente stato di abbandono in cui versano i veicoli, nonché il loro essere danneggiati in più parti in misura tale da renderli non più idonei alla circolazione stradale e senz’altro classificabili...
MarsalaLive