Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Crisi di Governo: “Cronaca di una morte annunciata”. Al via oggi le consultazioni

Mattarella ha un compito arduo, ma lo svolgerà con dignità e nel rispetto della costituzione. Frattanto e non saranno contenti i puristi del potere esecutivo, l'intervento del potere giudiziario...

Cronaca dello psicodramma andato in scena a Palazzo Madama ieri pomeriggio. La giornata inizia con le riunioni dei capigruppo. Alle 15.10 inizia l’arringa dell’avvocato del popolo, definizione che si attribuì lo stesso all’insediamento del suo esecutivo. L’arringa del presidente del consiglio non risparmia fino alle 21.00 di ieri sera l’alleato di governo, il ministro degli interni, l’accusa più importante è la mancanza di cultura costituzionale. Seguita dall’altra che il medesimo sia stato sleale e che abbia inseguito interesse personale. La replica è stata che lui, ministro degli interni, ha agito per il bene degli italiani e che finalmente ha capito che i no del movimento erano propedeutici all’inciucio “giallorosso” M5S-PD.

Tocca all’ex premier Matteo Renzi de facto controllare le maggioranza delle truppe parlamentari del PD. Addita il ministro degli interni come il colpevole dell’odio esistente nella nazione, non risparmia il presidente del consiglio, criticandolo per non essersi accorto precedentemente delle intenzioni del suo alleato. Innegabile il pathos nell’esposizione delle loro considerazioni dei leader leghista e piddino.

Nel frattempo il leghista tenta il colpo di teatro, ritirando la mozione di sfiducia. Il presidente del Consiglio non tende la mano, accusando di ignavia l’ex alleato, e si reca dal presidente della repubblica per dimettersi.

Nei minuti successivi quest’ultimo le accetta e chiede che l’esecutivo resti per il disbrigo degli affari correnti. Oggi alle 16 inizieranno le consultazioni, il calendario è strettissimo oggi e domani. Ieri abbiamo assistito a “Cronaca di una morte annunciata” e all’ultimo atto de “La guerra dei Roses” gialloverde? Mattarella ha un compito arduo, ma lo svolgerà con dignità e nel rispetto della costituzione.

Frattanto e non saranno contenti i puristi del potere esecutivo, l’intervento del potere giudiziario ha evitato un ulteriore odissea di 3 giorni, facendo sbarcare i migranti dalla Open Arms.

Vittorio Alfieri

views:
370
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
Mattarella ha un compito arduo, ma lo svolgerà con dignità e nel rispetto della costituzione. Frattanto e non saranno contenti i puristi del potere esecutivo, l'intervento del potere giudiziario...
MarsalaLive