Crema e Cioccolato Inaugurazione Marsala
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Sigel Marsala Volley sconfitta in casa nella gara valevole per il terzo turno di andata girone B

Ravenna, avversario tosto e dalle buone individualità, si è accaparrata la vittoria con merito, sfruttando i picchi avuti nei finali di set. Di contro le nostre atlete si sono spente troppo presto e...

Sigel Marsala Volley-Olimpia Teodora Ravenna: 0-3

La Sigel Marsala Volley esce sconfitta in casa nella gara valevole per il terzo turno di andata nel girone “B”. Olimpia Teodora Ravenna, avversario di giornata, fa sua una gara tipica da inizio stagione e caratterizzata dalle tante sbavature da entrambe le fazioni. Ravenna, avversario tosto e dalle buone individualità, si è accaparrata la vittoria con merito, sfruttando i picchi avuti nei finali di set. Di contro le nostre atlete si sono spente troppo presto e non sono riuscite ad aprire i giochi, seppur provandoci. Tre i set giocati nel concentramento del PalaBellina, con i parziali qui di seguito riportati: (19/25; 19/25; 22/25).

Starting-six:
Ravenna così in campo: Morolli e Manfredini a formare la diagonale d’attacco, centrali Torcolacci e Guidi, di banda capitan Bacchi e Strumilo, libero Rocchi.
Per la Sigel coach Collavini conferma il sestetto andato di scena a Macerata, con le seguenti diagonali: Vallicelli/Colarusso; Caruso/Bertaiola; Dahlke/Mangani; Martina Lorenzini è il libero.

La cronaca:

Sigel che parte col freno a mano tirato: 3-7 e time-out voluto da Collavini. Al rientro in campo dopo un punto di capitan Bertaiola, con Colarusso ad effettuare il servizio Marsala firma un break di tre punti a zero (ace Colarusso e attacco vincente dal centro di Caruso e Bertaiola): 6-7. Ravenna con i timbri di Torcolacci e Strumilo va sul 7-10. Ma è gara equilibrata e Marsala è alle costole delle ospiti, con Dahlke incisiva in attacco: 12-13. Ravenna soffre, ma riparte trascinata da Strumilo e Bacchi in questa fase realizzative: 14-17 (errore nell’attacco in pipe di Mangani e di conseguenza time-out locale). La panchina di Marsala effettua il doppio cambio: fuori Vallicelli e Colarusso, dentro Galletti e Scirè. Sul 14-18 e in seguito a un punto ravennate Marsala ferma il tempo. Si giocano azioni combattute, con scambi messi giù quasi sempre da Ravenna. I contributi realizzativi di Manfredini e Guidi danno l’allungo alle romagnole: 19-22. Sul 19-23 Collavini chiude il precedente cambio. Sono di nuovo della contesa Colarusso e Vallicelli. Nel Ravenna dentro Poggi per Morolli, mentre il set è ben indirizzato dalla parte ospite. La frazione termina 19-25.

Il secondo set vede una novità in formazione tra le azzurre di casa: c’è Giulia Galletti. Aprroccio differente di Marsala che nelle battute iniziali è davanti 3-1. Ravenna fa il primo controbreak: 3-4. Sulla situazione di 3-4, l’arbitro di sedia Proietti ravvede palla in campo sul servizio di Manfredini. Vibranti le proteste dagli spalti. Il 3-5 giunge grazie a un attacco centrale di Guidi. Il punto numero quattro delle lilibetane su errore al servizio dell’opposto Costanza Manfredini: 4-5. La Sigel accorcia sul 6-7 (punto della centrale Caruso a muro). Massimo equilibrio regna dalla situazione di 9-9. Ai passaggi intermedi (11-11; 13-13; 14-14). Fino al 14-16 squadre attaccate al punteggio (errore al servizio di Colarusso). Qui, Colarusso è rilevata da Vaccaro. Con la palermitana che si porta sulla linea di ricezione. Il 15-16 di Marsala porta la firma di Sara Caruso a muro. Poi Ravenna fa rispettare un break di quattro punti a uno: 16-20. Time-out di Marsala. Nel finale dentro Laragione e Scirè, con la marsalese che firma anche un punto, quello del 17-23. Gestisce il cospicuo vantaggio Ravenna che chiude sul 19-25.

Nuovamente della partita è la regista Vallicelli, fin dal primo scambio. L’inizio di terzo parziale è nel segno di capitan Bacchi. Mentre Strumilo è rilevata da Piva. La Sigel che inserisce Sofia Buiatti (per lei anche un ace) nella fase centrale va a condurre sul 12-10 e poi 15-13. Prima di un nuovo ritorno sul punteggio di Ravenna, il punto del nuovo sorpasso Marsala è ad opera di Dahlke che di giustezza trova scoperto un angolo. Il successivo punto quello del 16-14 è su ace di Bertaiola. Poi Ravenna è abile a non perdere il filo della partita e a rimontare. Sale in cattedra Costanza Manfredini: 18-19. Ancora un punto ospite e sul 18-20 si consuma il time-out Sigel. Ravenna è portata avanti dai punti di Manfredini: 20-21. Il 21-21 arriva da una parallela ben eseguita da parte di Linda Mangani. Time-out Ravenna. L’ultima parola sul parziale ce l’ha Ravenna: 22-25 è il punteggio del terzo ed ultimo parziale.

Tabellino: Sigel Marsala – Conad Olimpia Teodora Ravenna: 0-3 (19-25, 19-25, 22-25)

Sigel Marsala Volley: Colarusso 6, Caruso 7, Vallicelli 2, Mangani 5, Bertaiola 10, Colarusso 6, Dahlke 8, Lorenzini (L), Scire’ 2, Galletti 1, Buiatti 1, Vaccaro. n.e: Laragione. Coach: Paolo Collavini. vice: Daris Amadio

Olimpia Teodora Ravenna: Bacchi 9, Guidi 9, Morolli 2, Strumilo 6, Torcolacci 7, Manfredini 17, Rocchi (L), Piva 4, Poggi. Non entrate: Parini, Altini, Calisesi (L), Canton. Coach: Simone Bendandi. vice: Dominiko Odelvys

Arbitri: Deborah Proietti e Beatrice Cruccolini di Perugia

Spettatori: 300 circa

Interviste post-partita

Simone Bendandi (allenatore Olimpia Teodora Ravenna)
“Marsala ha rischiato tanto nel fondamentale del servizio. Ma noi abbiamo avuto la lucidità di avere i colpi giusti. Sono contento globalmente di come ha interpretato la partita la squadra. Questo corroborato da una buona percentuale in attacco. Gli attacchi in block/out in un certo frangente di gara ci hanno permesso di macinare punti. So quanto fosse difficile venire a giocare a Marsala per tutte le squadre, ecco perché il successo assume significato”.

Paolo Collavini (allenatore Sigel Marsala Volley)

Oggi sono amareggiato della piega che ha preso la partita. Siamo stati per lunghi tratti attaccati nel punteggio alle nostre dirimpettaie. Ci siamo fermati lì a metà frazione, dobbiamo migliorare in questo. Che non è altro che un passo da compiere verso quell’auspicato processo di crescita. C’è inevitabilmente rammarico. Se devo rintracciare un aspetto positivo dove la squadra ha più o meno risposto, questo è il muro. Negativi tutti gli altri fondamentali”.

Sigel Marsala Volley 2019

Sigel Marsala Volley -

views:
183
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
Ravenna, avversario tosto e dalle buone individualità, si è accaparrata la vittoria con merito, sfruttando i picchi avuti nei finali di set. Di contro le nostre atlete si sono spente troppo presto e...
MarsalaLive