Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

7^ giornata A2 Femminile: Sigel Marsala Volley-Lpm Bam Mondovì 2-3

"Abbiamo giocato i primi due set, i migliori assolutamente della stagione e che appartengono a una classifica alta, stando davanti a una squadra come Mondovì. Alla distanza abbiamo..."

Marsala – Al PalaBellina nel primo dei due impegni casalinghi consecutivi previsti da calendario è il turno della Lpm Bam Mondovì visitare il domicilio della Sigel. Si sono scontrate due avversarie con classifiche differenti, ma con un bisogno grande di non perdere contatto con le rispettive zone per la quale sono in lotta. Gioca i primi due parziali alla perfezione la Sigel con criterio, come ammesso da entrambi gli allenatori. Ma si ferma a un soffio dalla vittoria Marsala (ancora al tie-break) che riesce a portare dalla sua le prime due frazioni di gioco. Nei restanti tre, le lilybetane si piegano però alle monregalesi della ex Agostino venute giù in Sicilia attraversando un brillante stato di forma che prima dell’incontro di oggi ha fruttato tre “pieni” di fila. Così i parziali al PalaBellina: [25/20; 25/20; 11/25; 18/25; 9/15]. Prima del via, a schieramento in campo delle squadre, esposto dalle due tifoserie, “Gli Irriducibili” e “Ultras Puma”, un maxi striscione che ricordava la recente tragedia di Alessandria che ha colpito il corpo dei Vigili del Fuoco.

Starting-six: Lpm Mondovì si dispone in campo con il seguente schieramento: Scola e Zanette a formare la diagonale palleggiatore/opposto, schiacciatrici Rodriguez e Tanase; centrali Tonello e Rebora; libero Agostino.

La Sigel risponde con le seguenti diagonali: Vallcelli/Colarusso; Dahlke/Mangani; Caruso/Bertaiola; libero Lorenzini.

La cronaca:

Il primo punto è assegnato a Marsala: fast vincente di Caruso. Mondovì trova il pari sul 2-2: fast del centro Tonello. La Sigel va sul 5-3 con una pipe di Dahlke e un primo tempo di capitan Bertaiola. Muro vincente di Scola e Mondovì accorcia sul 5-4. Le azzurre di casa sono sul pezzo e ne è dimostrazione lo scambio interminabile messo giù sulla situazione di 8-6 da un muro di Caruso su un pallone attaccato dall’argentina Rodriguez, dopo strenua difesa di Colarusso e Lorenzini. Sul 10-6 time-out di Delmati. Dahlke e due volte Bertaiola in questa fase si intestano i timbri dell’allungo del 16-9 e 17-9. Qui, Delmati richiama per la seconda e ultima volta nel set le proprie atlete. Al rientro in campo minibreak di due punti a zero infilato dalle rossoblu ospiti che giocano uno scambio intenso con le rispettive difese ad avere la meglio, risolto da Rodriguez. Marsala affronta un finale difficoltoso poichè Mondovì si fa sotto nel punteggio e sul 19-17 Collavini cambia l’intera diagonale d’attacco. Il 20-17 del + 3 Sigel è di Scirè con un pallonetto efficace ad eludere il muro. Si procede punto a punto, ma il vantaggio di casa è mantenuto dalla grande volontà del sestetto di Collavini. Sul 24-20 di nuovo in campo Colarusso e Vallicelli, con Collavini che chiude il precedente cambio. Il 25-20 arriva grazie ad un attacco potente della statunitense Dahlke.

Nel secondo set avvio sotto i migliori auspici da parte locale con Colarusso (attacco vincente con una diagonale stretta e muro) sugli scudi: 6-2. Qui, Delmati prova a cambiare qualcosa con l’ingresso di Bordignon per Rodriguez e qualche scambio dopo, Bonifazi per Scola Il 7-2 è di Dahlke, mentre il nuovo +5 avviene su ace di Vallicelli: 8-3. Un errore al servizio di Tonello ed è: 10-6. Marsala sull’11-7, esattamente dopo un punto piemontese, si rifugia in un time-out. Riprende la Sigel l’iniziativa coi punti del 13-8 e del 14-10 di Caruso, entrambi su fast. Viola Tonello è autrice del 14-11, Bertaiola ristabilsce le distanze con il punto del 15-11. Mani e fuori vincente di Colarusso ed è 17-13. Zanette e doppio punto di Bordignon e Mondovì rientra veemente in partita: 17-15. Linda Mangani, attaccante al primo anno di Marsala, fa arrivare la sua squadra al diciottesimo punto. Il 19-17, dopo un punto ospite, è un altro block-out di Paola Colarusso. Qui, Delmati “spende” un primo time-out. Al rientro in campo un errore al servizio di Bordignon e un ace di Linda Mangani per il 22-18. Nuova sospensione del gioco voluta da Davide Delmati (Lpm Bam Mondovì). Si intraprende una fase incerta rotta da un attacco centrale di Sara Caruso: 24-19. Un punto ancora ospite, prima che Elisa Zanette incaricata del servizio mandi la palla sulla rete che fissa il punteggio sul 25-20

Si disputa cosí la frazione intermedia con le stesse formazioni che hanno iniziato la gara. La Sigel nel primo segmento è dietro nel punteggio al time-out chiamato dal tecnico Collavini: 4-9. Alla ripresa del gioco con Elina Rodriguez incaricata del servizio la Lpm compie un deciso strappo al punteggio e va a condurre per 6-16. Con il parziale seriamente compromesso, coach Collavini prova a smuovere la squadra, dando spazio a una ampia rotazione.  Escono dal campo in sequenza Vallicelli per Galletti, Colarusso per Scirè, Dahlke per Buiatti, Bertaiola per Laragione e ancora Mangani per far spazio a Vaccaro. Il finale è nel segno della centrale Tonello che firma due punti che portano la vicecapolista sul 22-10. Qui, dopo un punto Sigel su un tocco di seconda di Giulia Galletti, Mangani è di nuovo della contesa e Vaccaro fa ritorno in panchina. La Sigel ha solo il tempo di compiere un altro timbro (Laragione), prima che Mondovì chiuda per 11-25.

La Sigel, che torna col sestetto che aveva iniziato le operazioni di gioco, nel quarto set subito avanti 2 a 0 (ace di Mangani e muro di Caruso). La replica di Mondovì non si fa attendere con due muri vincenti prima di Tonello e dopo di Zanette. Scatta davanti per la prima volta nel parziale Mondovì che la vede avanti per 4-6. Si consuma quindi la prima sospensione tecnica voluta da Paolo Collavini che ha i suoi effetti. Il punto del momentaneo pari del 7-7 è a firma della statunitense Kendra Dahlke su attacco da seconda linea. Si procede quindi ad “elastico” con la Sigel che sfrutta gli errori avversari, ma sempre ad inseguire. Così è per il 9-9 e il 10-10. Rodriguez e Zanette fanno andare sul +2 Mondovì: 10-12. Sul 12-13 time-out di Delmati. Rodriguez è di aiuto alla sua squadra in questo segmento e compie i punti del nuovo +2: 13-14 e 14-15. Mondovì realizza cinque punti a uno di break e al secondo e ultimo time-out effettuato da Collavini conduce per 15-20. Il finale è nel segno delle centrali, una per parte: il 17-22 è di Caruso, il 17-23, invece, ad opera di Rebora. Al nuovo punto marsalese, sbaglia a servire il gioco Sara Caruso: (18-24), non è così nella seguente azione per Elisa Zanette che con il fondamentale della battuta fa accaparrare a Mondovì il quarto gioco per 18-25. Ci sarà bisogno del ricorso al tie-break per decretare la vincitrice in questo testacoda.

Tie-break che viaggia sul segno dell’equilibrio ai primi scambi: 2-2. Il punto del 2-3 è di Rodrigruez. Il 3-3 di Dahlke. Tanase e un muro a segno di Rebora fanno andare davanti sul 3-5 la formazione del Granda. Collavini, a questo punto, chiama a sè, le proprie ragazze. Mondovì al ritorno, firma due punti consecutivi che la fanno volare sul 3-7. Ci sarà un punto di capitan Bertaiola, quello del 5-7, prima che le squadre vadano al cambio campo sulla situazione di 5-8. Cambia poco a parti di campo invertite con Mondovì che corre in direzione del successo. Collavini si affida ancora al time-out sull’8-12. Bertaiola prima e Rodriguez poi per il 9-14. Il punto finale è su muro di Tanase, con Mondovì che vince in rimonta la gara per 9-15.

Intervista/e post-partita:

Paolo Collavini (allenatore Sigel Marsala Volley):

Abbiamo giocato i primi due set, i migliori assolutamente della stagione e che appartengono a una classifica alta, stando davanti a una squadra come Mondovì. Alla distanza abbiamo ricevuto il ritorno di Mondovì che ci aspettavamo. Sono comunque contento della risposta della squadra che è stata in grado di mettere sotto un avversario come Mondovì. Una punta di rammarico comunque c’è per il terzo tie-break di fila che non riusciamo a portare dalla nostra parte

Davide Delmati (allenatore Lpm Bam Mondovì):

Marsala ha giocato due set perfetti. Sbagliato poco, con battuta incisiva e muro solido. Sono contento della reazione delle mie ragazze, con il terzo set che è stato interlocutorio e, generalmente, per come sono fatto non fa molta fede. In seguito, per fortuna a partire dal quarto gioco siamo stati superiori nella fase battuta/ricezione che è stata determinante per l’esito finale della partita”

Tabellino. Sigel Marsala Volley-Lpm Bam Mondovì: 2-3 [25/20; 25/20; 11/25; 18/25; 9/15]

Sigel Marsala Volley: Mangani 4, Caruso 9, Vallicelli 4, Dahlke 15, Bertaiola 10, Colarusso 7, Lorenzini (L), Scire’ 5, Galletti 1, Laragione 1, Buiatti, Vaccaro (L). Coach: Paolo Collavini. vice: Daris Amadio

Lpm Bam Mondovì: Rebora 16, Zanette 13, Tanase 9, Tonello 9, Scola 1, Rodriguez 17, Agostino (L), Bonifazi 1, Bordignon 1, Fezzi. n.e: Midriano, Mandrile (L). Coach: Davide Delmati; vice: Claudio Basso

Arbitri: Alessandro Noce di Frosinone e Vincenzo Carcione di Roma

Spettatori: 400 circa

Campionato di Serie A2 Girone B. 7^Giornata.

Delta Informatica Trentino 17; LPM BAM Mondovì 17; Conad Olimpia Teodora Ravenna 16; Roana Cbf H.R. Macerata 12; Barricalla Cus Torino 11; Sorelle Ramonda IPAG Montecchio 9;  Acqua & Sapone Roma Volley Club 8 Futura Volley Giovani Busto Arsizio 6;  Sigel Marsala Volley 6; P2p Smilers Baronissi 3.

Alice Tanase, Mondovì

Attacco diagonale Kendra Dahlke

 

 

views:
260
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
"Abbiamo giocato i primi due set, i migliori assolutamente della stagione e che appartengono a una classifica alta, stando davanti a una squadra come Mondovì. Alla distanza abbiamo..."
MarsalaLive