Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Il Parlamento e le sue leggi, da un buco… all’altro

Approdò in parlamento una proposta di riduzione dal 22% al 5% della IVA sugli assorbenti. La proposta fu bocciata dalla maggioranza gialloverde. Su una domanda di una giornalista...

La legge di bilancio fatta dal governo giallorosso ha scongiurato l’aumento della IVA, sarebbe costata agli italiani 23 miliardi di euro, che poi sia fatta sostanzialmente in deficit e che l’IVA non aumenterà solo nel 2020, nel 2021 l’aumento ad oggi avverrà, poi chi vivrà vedrà, ma questa è un’altra storia.

La storia che si vuole raccontare risale al maggio scorso. Approdò in parlamento una proposta di riduzione dal 22% al 5% della IVA sugli assorbenti. La proposta fu bocciata dalla maggioranza gialloverde. Su una domanda di una giornalista al capogruppo alla camera M5S, dottore con laurea magistrale in chimica Francesco D’Uva, rispose: gli assorbenti inquinano, l’alternativa sono le coppette mestruali o il ritorno ai pannolini lavabili.

Alternativa per alternativa, il dottore deputato Francesco D’Uva, perché non utilizza le coppette mestruali come coppette fecali, poi userà un bel bidet per l’igiene intima, guai ad andare in Francia, i bidet scarseggiano (eufemismo). Così facendo ridurrà un danno ambientale che ci porterebbe alla catastrofe, più del buco dell’ozono.

Caro dottore D’Uva, il sospetto è che il suo sia un altro buco, il vuoto d’idee, perché questa sulle coppette mestruali non appartiene a tale categoria, semmai dovesse emigrare, magari dai cugini d’oltralpe, non rimpiangeremmo la fuga di un cervello. Dottore, ad maiora semper.

Vittorio Alfieri

views:
286
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
Approdò in parlamento una proposta di riduzione dal 22% al 5% della IVA sugli assorbenti. La proposta fu bocciata dalla maggioranza gialloverde. Su una domanda di una giornalista...
MarsalaLive