Stagione artistica estiva in tempo di Covid-19: tavolo tecnico a Marsala

E’ quanto è emerso nell’incontro fra Istituzioni e artisti voluto dalla 2^ Commissione Consiliare, presieduta da Ginetta Ingrassia e alla quale hanno partecipato, fra gli altri, anche...

Marsala – Un importante incontro si è tenuto nello spazio all’aperto del Complesso San Pietro su convocazione della 2^ Commissione consiliare alla cultura, pubblica Istruzione e sport, presieduta da Ginetta Ingrassia. Vi hanno partecipato il Sindaco Alberto Di Girolamo, il Presidente del Consiglio comunale, Enzo Sturiano, il suo vice Arturo Galfano, l’Assessore Clara Ruggieri (titolare della delega alle politiche culturali), i consiglieri comunali Giusy Piccione, Daniele Nuccio, Aldo Rodriquez ed Eleonora Milazzo, nonché diversi artisti (musicisti e teatranti), organizzatori di spettacolo, gestori di service audio-video.

L’incontro svoltosi nel rispetto della normativa anti Covid-19 si è rivelato assai interessante tant’ è che al termine di un vivace e significativo dibattito si è deciso di dar vita a un tavolo tecnico composto dalle diverse realtà del settore artistico che si riunirà già la prossima settimana con il rappresentante dell’Amministrazione Di Girolamo e con quello della 2^ Commissione consiliare per trovare delle soluzioni atte a garantire gli spettacoli estivi con artisti del luogo.

Si è trattato di un incontro molto interessante – specifica la consigliera Ginetta Ingrassia, presidente della 2^ Commissione di Palazzo VII Aprile, che ad inizio di intervento ha voluto ricordare Giovanni Falcone nell’anniversario della strage di Capaci e il musici sta Ezio Bosso, recentemente scomparso. In questo drammatico momento che stiamo vivendo musica libri e arte ci hanno tenuto compagnia. Nessuno di noi poteva immaginare quello che sta succedendo. Siamo, dunque, costretti a rivedere e reinventare le nostre posizioni e accettare la sfida che questo periodo ci propone. Una grande sfida che ci deve vedere pronti a ripartire senza guardare indietro superando steccati politici, antipatie e conflitti e interessi personali. È necessaria discontinuità nella gestione delle politiche culturali – continua la Ingrassia. Si deve ripartire dalle eccellenze, dagli artisti e operatori culturali locali e gettare le basi per un progetto di crescita umana ed economica. La nostra iniziativa non pretende di essere risolutiva ma vuole essere propulsiva e concreta. Assieme con l’Amministrazione e gli artisti decideremo metodi e strategie da definire nel tavolo tecnico.

Da parte sua il Sindaco Alberto Di Girolamo nel proporre preliminarmente un minuto di raccoglimento in memoria di Falcone, della moglie e dei tre agenti di scorta, ha ricordato che l’Amministrazione ha condiviso l’iniziativa “Palermo chiama Italia” per ricordare il magistrato-eroe. Il primo cittadino ha quindi sottolineato che l’emergenza coronavirus non è affatto superata e che occorre grande senso di responsabilità per evitare che il virus possa ritornare a fare vittime e danni economici. Fa presente che l’Amministrazione sta cercando di fare il possibile per assicurare una stagione estiva che comunque dovrà svolgersi in piena sicurezza per spettatori e artisti. Si dichiara disponibile ad individuare gli spazi (che per fortuna in Città non mancano) dove si possa fare musica, teatro e altre forme di spettacolo nel pieno rispetto della normativa anti coronavirus. Conclude il suo intervento precisando che l’Amministrazione non ha dimenticato, in questo drammatico periodo nessuno e che non lo farà neanche con gli artisti che vanno sicuramente aiutati e in modo particolare coloro che da questo mestiere traggono i proventi per loro e le loro famiglie.

Nel corso del dibattito sono intervenuti oltre alla Presidente Ingrassia e al Sindaco Di Girolamo, i consiglieri Giusy Piccione, Daniele Nuccio e Aldo Rodriquez, l’assessore Clara Ruggieri e, per lo spazio cultura, Gino De Vita, Massimo Graffeo, Marzia D’Ancona, Maurizio Favilla, Giusy Trapani, Leo Orlando, Diana D’Angelo, Gregorio Caimi, Massimo Pastore, Francesco Pellegrino, Vincenzo Accardi, Salvatore Messina e Francesco Torre.

views:
265
MarsalaLive