Sicilia riapre, Musumeci: “Verso fase due e mezzo”. Code sullo Stretto per imbarcarsi

Via libera a circolazione tra regioni, stop obbligo quarantena. "Una fase in cui dobbiamo e vogliamo coniugare prudenza e rilancio. Abbiamo creato un Dipartimento che mette insieme..."

Sicilia riapre, code sullo Stretto per imbarcarsi

La riapertura alla circolazione fra le regioni ha provocato questa mattina la formazione di lunghissime file di auto a Messina in prossimità del porto, per imbarcarsi verso il continente. Code davanti agli imbarcaderi della compagnia Carone & Tourist si sono registrate già in coincidenza con la prima corsa delle 4.40 e lo stesso è avvenuto per la corsa successiva delle 7.20. L’aumentato flusso di passeggeri sullo Stretto, anche in arrivo dalla Calabria, è legato alla nuova ordinanza della Regione, che ha anticipato a oggi l’allineamento con le disposizione del Dpcm governativo, abolendo l’autocertificazione e l’obbligo di quarantena per chi raggiunge la Sicilia da altre regioni. Rimangono anche nell’ultima ordinanza regionale le disposizioni per i cittadini ai quali sia stata accertata la positività al contagio da Covid-19 che hanno l’obbligo di comunicare le proprie condizioni di salute al medico di famiglia e al Dipartimento di prevenzione dell’Asp territorialmente competente, secondo le cadenze temporali fissate dai protocolli di sorveglianza sanitaria. Sarà inoltre possibile per chi arriverà in Sicilia scaricare la app «Sicilia Sicura» e inserire, in maniera facoltativa, i dati personali sul proprio stato di salute, sugli spostamenti ed eventuali casi di Covid-19 in famiglia. In caso di stato febbrile basterà una comunicazione e immediatamente i sanitari della Asp sul territorio interverranno.

Musumeci: “Verso fase due e mezzo. Bertolaso al lavoro in Sicilia per un euro”

“Ci avviamo alla fase due e mezzo. Una fase in cui dobbiamo e vogliamo coniugare prudenza e rilancio. Abbiamo creato un Dipartimento che mette insieme personale dei dipartimenti Attività produttive Turismo e Salute e abbiamo dato il via a un protocollo per ripartire in sicurezza. In questo lavoro abbiamo avuto l’aiuto di Bertolaso che dovrà per qualche settimana monitornarne l’applicazione. Ci auguriamo poi che Bertolaso continui a collaborare con noi anche dopo il monitoraggio”. Lo ha detto il governatore siciliano Nello Musumeci intervenendo alla conferenza stampa in cui si illustra il programma “Sicilia si cura” , piano con cui il governo intende disciplinare la fase del ritorno alla mobilità nell’isola e l’apertura al turismo. “Bertolaso – ha sottolineato Musumeci – ha accettato l’incarico col compenso di un euro. Per non gravare la Regione di spese ha usato la sua barca come alloggio”.

views:
362
MarsalaLive