“Movida”, i carabinieri effettuano un servizio di controllo straordinario del territorio

L’imponente dispositivo adottato per l’esecuzione del servizio, ha permesso di eseguire un arresto in flagranza di reato, identificare e sottoporre a controllo 90 persone in 60 veicoli, elevare 11...

Trapani – I Carabinieri della Compagnia di Trapani hanno condotto uno servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato alla verifica del rispetto del divieto di assembramento e del distanziamento sociale, in particolare nei luoghi della c.d. “movida”, alla prevenzione e contrasto a forme di criminalità predatoria e diffusa, alla repressione dei reati in violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti e degli illeciti amministrativi inerenti violazioni del codice della strada, in Trapani e Favignana.

L’imponente dispositivo adottato per l’esecuzione del servizio, ha permesso di eseguire un arresto in flagranza di reato, identificare e sottoporre a controllo 90 persone in 60 veicoli, elevare 11 contravvenzioni al Codice della Strada per l’importo complessivo di € 2.292,00, sequestrare 1 veicolo, controllare 15 persone sottoposte a misure cautelari o alternative alla detenzione e sottoporre a controllo alcolemico 30 persone; di queste, una è stata segnalata alla Prefettura di Trapani poiché l’accertamento a mezzo etilometro ha evidenziato un tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,8 g/l.

Nel dettaglio, sull’isola di Favignana, è stata tratta in arresto, con l’accusa detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, LA TORRE Michela, residente a Trapani, cl.78. Nel corso delle perquisizioni personali e domiciliari eseguite a suo carico, i militari operanti hanno rinvenuto: gr. 8,3 di sostanza stupefacente del tipo cocaina, suddivisa in n. 17 dosi, gr. 0,9 di sostanza stupefacente del tipo marijuana, la somma contante di € 1.935,00 verosimilmente provento dell’attività illecita e un bilancino di precisione. Nel corso del giudizio direttissimo, la competente Autorità Giudiziaria, oltre a convalidare l’arresto operato dai militari dell’Arma, ha sottoposto la donna al regime degli arresti domiciliari.

Infine, gli accertamenti svolti presso alcune zone della città di Trapani, dove si è maggiormente rilevata l’attività di spaccio, ha permesso di rinvenire un contenitore, occultato dietro ad una siepe, contenente gr. 93,91 di sostanza stupefacente del tipo marijuana già suddivisa in 73 dosi verosimilmente destinata al mercato illecito.

Il servizio coordinato, che ha avuto riscontri positivi in termine di controlli sul territorio, verrà ripetuto nelle prossime settimane, al fine incrementare ulteriormente il contrasto ai reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.

views:
572
MarsalaLive