Che Banca - BANNER TOP

Marsala, Amabilina Social Housing: presentate le azioni di riqualificazione del quartiere

"La scommessa è quella di aver realizzato, in un quartiere dove coesistono diverse problematiche, un'idea che coniuga la possibilità di offrire abitazioni a chi ne ha bisogno e anche quella di offrire importanti..."

Marsala – Si è svolto ieri, presso la sala conferenze del Monumento ai Mille, l’incontro relativo al progetto “Amabilina Social Housing”, volto alla riqualificazione edilizia di un’area del quartiere marsalese.

Si è trattato di un’importante occasione per aggiornare i presenti sulle fasi di avvio del progetto – realizzato da IACP Trapani e Comune di Marsala in attuazione del PO FESR 2014/2020, azione 9.4.1 – che prevede la realizzazione di alcuni alloggi sociali e di importanti servizi alla cittadinanza come un poliambulatorio, un auditorium, una palestra, una biblioteca condivisa, aree verdi e orti comuni.

“Sono state tante le professionalità impegnate in questo progetto e finalmente siamo ad un punto di svolta: i lavori, finanziati per un importo di circa 2 milioni di euro, sono stati affidati (all’impresa Fenix Consorzio Stabile – Castrogiovanni srl, ndr) e siamo in fase di avvio – ha dichiarato il Commissario Straordinario dello IACP di Trapani Fabrizio Pandolfo – si tratta di un’azione importante volta alla riqualificazione di un intero quartiere per fornire alloggi di housing sociale ma anche di servizi di grande utilità come un poliambulatorio e centro analisi, un auditorium, una cucina, sala brico, aree comuni e spazi verdi”.

“Grazie allo IACP di Trapani per aver avviato insieme a noi questo percorso – ha affermato il sindaco di Marsala – adesso più che mai è importante fare squadra e dopo un lavoro durato anni stiamo cominciando a vedere importanti risultati, ma c’è ancora molto da fare. L’emergenza da Covid-19 ha dato uno stop alle procedure ma adesso è arrivato il momento di recuperare rapidamente il tempo perso e mi auguro che la ditta assegnataria del bando farà ogni sforzo possibile in tal senso”.

“La scommessa è quella di aver realizzato, in un quartiere dove coesistono diverse problematiche, un’idea che coniuga la possibilità di offrire abitazioni a chi ne ha bisogno e anche quella di offrire importanti servizi che saranno sicuramente messi a disposizione di tutti i cittadini della zona – ha detto il direttore generale dello IACP Piero Savona.

Alla dottoressa Nunziata Gabriele (dirigente dell’Area Finanziaria) e all’ingegnere Piero Passalacqua il compito di illustrare nei dettagli la natura dell’intervento. Ad intervenire anche l’architetto Martina Bellomonte del team di Omnia Consulting – azienda che ha curato l’azione di promozione e diffusione del progetto – che, dopo aver parlato dei diversi strumenti di comunicazione e informazione messi a disposizione di cittadini e stakeholder ha dato appuntamento ai prossimi workshop che avranno il compito di avvicinare istituzioni e cittadinanza per un’armonica e consapevole fruizione dei servizi proposti.

Per ulteriori informazioni: socialhousingamabilina.it

views:
403
MarsalaLive