Marsala, liberato il peschereccio Nuova Maria Lucia: era stato sequestrato dalle autorità tunisine

A seguito del pagamento della sanzione elevata all’armatore è stato possibile poter liberare l’imbarcazione che era stata posta sotto sequestro. Grazie all’intervento dell’Ambasciata Italiana a Tunisi è stata...

“Il motopesca “Nuova Maria Lucia” della marineria di Marsala è stato appena liberato e sta navigando verso la Sicilia”. Lo dichiara con soddisfazione Nino Carlino, Presidente del Distretto Pesca di Mazara del Vallo, che in questi giorni si è tenuto in stretto contatto con le autorità diplomatiche Italiane, ricevendo assicurazioni che i membri dell’equipaggio stanno tutti bene. A seguito del pagamento della sanzione elevata all’armatore è stato possibile poter liberare l’imbarcazione che era stata posta sotto sequestro. Grazie all’intervento dell’Ambasciata Italiana a Tunisi è stata applicata la sanzione meno pesante. “Sento il dovere di ringraziare – afferma Nino Carlino – i funzionari della Farnesina e della Ambasciata Italiana a Tunisi, con in prima fila l’Ambasciatore italiano a Tunisi, Lorenzo Fanara, per l’intervento tempestivo e sicuramente risolutorio”.


E’ stato dissequestrato dalle autorità tunisine, ed è già salpato dal porto de La Goulette per far ritorno in Sicilia, il peschereccio marsalese “Nuova Maria Lucia”, che la mattina dello scorso 23 luglio scorso è stato bloccato da una motovedetta della Marina del Paese nordafricano, con a bordo l’armatore, Giuseppe Michele Fumusa, e altri tre membri dell’equipaggio. I pescatori erano accusati di gettare le reti nelle acque territoriali tunisine. [Ansa]

views:
404
MarsalaLive