Sindaco - Grillo

Marsala, rassegna letteraria “Letture tra donne”: domenica 16 agosto c’è Maura Gancitano

Attraverso otto storie che spaziano dal mito alla contemporaneità, gli autori raccontano l'altra faccia della luna e cioè come fin dagli albori dell'umanità, in saghe, leggende ed epopee letterarie, i modelli di donne...

Marsala – Dopo il seguitissimo incontro dell’11 agosto con Stefania Auci, che ha presentato al Complesso San Pietro il suo best seller “I Leoni di Sicilia”, la rassegna letteraria “Letture tra donne”, organizzata a Marsala dall’Associazione Culturale ‘Ciuri’ con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e in collaborazione con il Rotary Club Marsala – Lilibeo Isole Egadi e la Libreria Mondadori, ospiterà domenica 16 agosto, sempre alle ore 18.30 e sempre al Complesso Monumentale San Pietro, Maura Gancitano, scrittrice, filosofa e fondatrice del progetto Tlon – che si occupa di filosofia e immaginazione, ricerca interiore, educazione di genere, letteratura – nonché ospite ricorrente di Otto e Mezzo, il programma condotto da Lilli Gruber su La7, che presenterà il libro scritto assieme ad Andrea Colamedici “Liberati della brava bambina”.

Attraverso otto storie che spaziano dal mito alla contemporaneità, gli autori raccontano l’altra faccia della luna e cioè come fin dagli albori dell’umanità, in saghe, leggende ed epopee letterarie, i modelli di donne forti sono sempre stati ridotti al silenzio. Ma dal nuovo racconto delle storie di Era, Medea, Daenerys, Morgana e le altre, se ci si pongono le domande giuste, possono risultare modi diversi di vivere se stesse e la propria femminilità, di leggere i meccanismi che circondano e intrappolano.

Cosa significa essere donna? Non alzare la voce, non ribellarsi. Obbedire al padre, al marito, alla società. Significa calma e sottomissione. Dover essere una brava bambina, poi una brava moglie e una brava madre. Eppure per qualcuna tutto questo non basta.

Con la guida della filosofia, che ci aiuta a domandarci il significato delle cose e ci indica un comportamento nel mondo, questi ritratti femminili insegnano come trasformare le gabbie in chiavi e volgere le difficoltà in opportunità. Solo così ci si potrà finalmente permettere di esistere, e non aver paura di fiorire. Fare filosofia aiuta a piazzare punti interrogativi alla fine delle parole, come fossero esplosivi.

Come comunicato sin dall’inizio della rassegna dal presidente dell’Associazione ‘Ciuri’, al termine dell’ultimo incontro, verranno donate alla Biblioteca Comunale di Marsala le tre copie delle autrici protagoniste dei rispettivi incontri. Marsala “Città che Legge”, quindi, grazie a un accordo realizzato con il Rotary Club Marsala Lilibeo-Isole Egadi, verrà arricchita dei tre volumi di successo presentati nel corso delle tre giornate.

Stessa iniziativa è stata adottata dall’Associazione ‘Ciuri’ per le città di Mazara del Vallo e Partanna, in cui sono state organizzate e sono in corso le Rassegne “Un Mediterraneo di Letture” e “Ciuri e Letture”.

L’ingresso è libero nel rispetto delle norme anti-Covid.

views:
443
MarsalaLive