Campionato di A2 al via e subito sorride la Sigel Marsala Volley

Le sigelline, da collettivo unito, hanno dato prova a Olbia di possedere valide contromisure atte a controbattere ad ogni risposta o reazione delle valenti avversarie di casa capitanate dall'ex bandiera...

Vincente è l’esordio nel 76° Campionato Nazionale di serie A2 per la squadra di Amadio impegnata oggi in Sardegna, al culmine di una partita avvincente, aperta a tutti i risultati. Fondamentalmente, una partita cui è regnata estrema incertezza fino all’avvento del tie-break. La vivacità e il mai perdersi d’animo della Sigel Marsala hanno inciso sull’esito finale nel match che la vedeva contrapposta alla Geovillage Hermaea Olbia, valevole come anticipo della 1^giornata nel girone “Ovest”. Le sigelline, da collettivo unito, hanno dato prova a Olbia di possedere valide contromisure atte a controbattere ad ogni risposta o reazione delle valenti avversarie di casa capitanate dall’ex bandiera e centrale della Nazionale Italiana, Jenny Barazza.

Starting-six: Emiliano Giandomenico, tecnico delle padroni di casa, propone questo sestetto nella prima uscita ufficiale: in palleggio Stocco, opposto Kohronen, Barazza e Angelini al centro, schiacciatrici Ghezzi e Joly, libero Caforio. Marsala risponde con le seguenti diagonali e Amadio si affida nel sestetto base alla statunitense Gillis: Demichelis/Soleti; Caruso/Parini; Pistolesi/Gillis, libero Vaccaro.

La cronaca:

Le galluresi nel set di avvio infatti si erano portate, momentaneamente, davanti nel computo dei set, essendosi conquistate e con non poche difficoltà, il gioco per 25-22 (con Marsala che nel finale si era portato a due lunghezze dalle biancoblu, 19-21). Nel secondo atto, la prima rimonta di marca Sigel che annulla il vantaggio iniziale di Olbia. Demichelis & Company, dopo primi scambi punto a punto, pigiano il piede sull’acceleratore (4-6, 8-12, 10-16, 15-21 i punteggi intermedi) e tengono a debita distanza la squadra allenata da Giandomenico. Il finale di secondo parziale si conclude per 18-25. Bellissimi ed emozionanti i restanti tre set. I set intermedi, terzo e quarto, giocati sul filo dell’equilibrio e col batticuore, ma conclusi con l’aggiudicazione di uno per parte. Con tanto di stravolgimenti, avendo le squadre fatto valere alcuni break e controbreak. Il terzo vede la Sigel avanti per 5-8 e mantenere i tre punti di distanza però sui passaggi del 13-16 e del 17-21. La Sigel si imbatte in un finale sofferto, Olbia non lascia la presa sul match e si rifà sotto 20-21 e raggiunge il pari per la prima volta sul 22-22. Le biancoblu di casa hanno l’opportunità di affacciarsi davanti (23-22) e di completare la rimonta (24-23), la Sigel però porta all’esito dei vantaggi il parziale: (24-24). Olbia va avanti 25-24 e serve la palla per il set-point, ma la Sigel risponde immediatamente per il 25-25. Le due azioni seguenti premiano Marsala che fissano il punteggio sul 27-25. Arriviamo al quarto set con risvolti “noir” per come si è concluso, ma le squadre arrivano da pesanti carichi originati dal precampionato. La Sigel con il naso davanti tra inizio e metà di parziale (5-8, 6-10, 10-13), poi la Geovillage Hermaea si porta a -1: 13-14. La Sigel torna sul +3: 13-16. Non affronta un finale agevole la squadra di Amadio con Olbia che si dimostra solida in ricezione ed efficace a muro nello smorzare i palloni nei tentativi d’attacco ospiti: 19-21 e 21-21. Olbia con un doppio punto (23-21) si porta avanti e si aggiudica il set mediano per 25-23. Si gioca il quinto con una partenza decisa di Olbia che dalla linea del servizio fa male: 5-0. Poi la Sigel reagisce e si rende protagonista di un controbreak sostanziale di otto punti a due e così al cambio campo Marsala è avanti per 7-8. Non ci saranno ulteriori sorprese perchè la Sigel chiude per 10-15 il singolo set e l’incontro.

Tabellino. Geovillage Hermaea Olbia-Sigel Marsala: 2-3 [25/22; 18/25; 25/27; 25/23; 10/15]

Geovillage Hermaea Olbia: Stocco 3, Ghezzi 18, Barazza 1, Korhonen 26, Joly 23, Angelini 5, Caforio (L), Coulibaly. ne : Ciani, Poli, Zonta. All. Giandomenico.

Sigel Marsala: Gillis 20, Parini 7, Soleti 18, Pistolesi 25, Caruso 11, Demichelis 4, Vaccaro (L), Colombano, Mazzon. ne: Nonnati, Caserta, Mistretta (L)

Arbitri: Stefano Nava di Monza e Michele Marconi di Pisa

Daris Amadio, allenatore della Sigel Marsala, contento per il primo acuto di stagione, analizza la partita delle sue azzurre:

“Nel primo set ci abbiamo messo tempo a carburare per via dell’emozione e della tensione del momento. Decisamente meglio nel secondo set e terzo dove ho visto buone soluzioni e gioco godibile da parte delle mie ragazze. Siamo stati bravi a non scomporci emotivamente ai vantaggi del terzo set. Nel quarto, perso da noi, ci è mancata quel poco in più di aggressività con Olbia, a cui vanno i miei complimenti, che era ed è rimasta in carreggiata con la loro ricezione e attacco che ha fatto bene. Un pò sull’onda di come si era concluso il set precedente nel quinto, dopo avere subito un break pesante quasi da spettatori passivi, devo dare atto alla mia squadra che, nonostante il black/out, ha saputo risollevarsi grazie all’episodio risolutorio di un punto di Adelaide (Soleti, ndr) che ci ha caricato e aperto la strada a diversi punti in sequenza e al nostro successo. Per ritmi che non possono essere altissimi e per espressione di gioco da quanto osservato è stata una tipica partita da prima di campionato”.

Si rinnova quindi l’appuntamento con la vittoria alla prima giornata per la Sigel (cosa che è successa nelle ultime tre edizioni di serie A2) e che oggi in Sardegna è stata onorata della presenza del presidente Massimo Alloro. Adesso, è in arrivo la settimana più emozionante dall’arrivo delle nostre atlete in città. Infatti, si avvicina con passi da gigante il giorno della presentazione della Prima Squadra alla città di Marsala. Un appuntamento annuale pieno di emozione per tutte le parti in causa e che avverrà venerdì 25 settembre alle ore 18:00 al Museo Archeologico (Nave Punica) nel rispetto scrupoloso di tutte le procedure anti-contagio e prevenzione dalla Sars-Cov2. Evento aperto ma con limitazioni di posti per le misure anti-assembramento. Per quanto riguarda gli affari di campo, domenica 27 esordio al PalaBellina ospitando una delle “big” del girone: Acqua&Sapone Roma Volley Club di capitan Valeria Papa ed allenata da coach Luca Cristofani (ex Volleyrò CdPazzi Roma e Savino del Bene Scandicci).

views:
339
MarsalaLive