Alcamo: il centro Caritas offre un pasto completo ai lavoratori stagionali

Nonostante la scarsa presenza dei lavoratori e la mancata apertura, sempre per l’emergenza Covid-19, del centro di accoglienza temporaneo che ogni anno veniva allestito dal comune, il centro...

Alcamo – Le difficoltà di mercato per l’emergenza sanitaria in corso e i provvedimenti di ristoro del governo, hanno fatto calare drasticamente il numero dei lavoratori stagionali immigrati che in queste settimane si riversavano nell’alcamese per il periodo della vendemmia.

Nonostante la scarsa presenza dei lavoratori e la mancata apertura, sempre per l’emergenza Covid-19, del centro di accoglienza temporaneo che ogni anno veniva allestito dal comune, il centro Caritas cittadino di Alcamo ha comunque garantito regolarmente, in queste settimane di Settembre, il servizio mensa da asporto per venire incontro alle necessità di chi è arrivato in paese al ricerca di un lavoro o durante la giornata è impegnato nelle campagne della zona.

Il servizio, in realtà, funziona regolarmente in ogni periodo dell’anno seppur ha dovuto modificare le modalità di condivisione comune della cena sostituendola con la distribuzione di un sacchetto d’asporto da quando è scoppiata l’emergenza sanitaria garantendo comunque, ugualmente, agli utenti la consumazione di un pasto completo.

Nel periodo della vendemmia questo servizio viene potenziato grazie alla disponibilità degli operatori Caritas delle parrocchie che, con un’organizzazione ormai rodata nel tempo, si alternano per garantire la spesa, il servizio cottura e la distribuzione quotidiana.

In particolare, questa settimana, nell’attività di mensa sono impegnati i volontari della parrocchia Sant’Oliva e della Chiesa madre.

Il prossimo 30 settembre il centro sospenderà il servizio per lavori interni e riaprirà i battenti a metà ottobre.

views:
206
MarsalaLive