Porto, a rischio fondi Patto per il Sud, Dugo: “Come ha potuto l’Amministrazione permettere…?”

"Questa storia è vergognosa. Una città come Marsala, con un porto che avrebbe delle potenzialità straordinarie, si trova dopo anni ancora priva di questo strumento essenziale per il turismo, le comunicazioni..."

Marsala – Se Marsala vuole sfruttare i fondi del “Patto per il Sud” deve fare presto: l’Assessore alle Infrastrutture Marco Falcone ha infatti ribadito che se il Comune di Marsala presenterà un progetto stralcio, la Regione è pronta a finanziarlo ma se non dovesse farlo le risorse saranno dirottate sui progetti di altri porti.

A fronte di questa dichiarazione, il candidato sindaco Giacomo Dugo ha preso netta posizione: “Non possiamo tollerare di perdere ancora tempo e risorse. Com’è possibile che, per ben cinque lunghi anni, l’amministrazione abbia messo da parte un argomento ed un progetto così importante? Come si può essere un buon amministratore senza pensare al futuro della marineria e del traffico marittimo con tutto l’indotto che ciò può generare per Marsala? Come si può accettare questo silenzio e che Marsala perda questa opportunità?” – chiede il prof. Dugo.

Nei mesi prima del lockdown, la Regione aveva appaltato i lavori per la messa in sicurezza della barriera curvilinea “ma – ricorda il prof. Dugo – c’era un progetto da 50 milioni di euro che è stato ignorato. Marsala meritava questo? Al contempo, c’era un progetto privato su cui si è investito del tempo senza ottenere nulla visto che pochi mesi fa, dopo anni di lungaggini, la concessione è stata revocata. Cosa è rimasto a Marsala di tutti questi anni? Non voglio guardare al passato ma non possiamo più permettere che si continui così. Non possiamo permettere che le stesse persone amministrino la città per altri 5 anni.” – dice ancora il prof. Giacomo Dugo.

Sulla questione del porto di Marsala, il candidato Sindaco Giacomo Dugo ha trovato il sostegno dell’europarlamentare Francesca Donato, candidata anche al Consiglio Comunale di Marsala, che è stata promotrice di un’interrogazione parlamentare, a firma del capogruppo della Lega all’Ars Antonio Catalfamo, nella quale si chiede all’Assessorato regionale alle Infrastrutture di occuparsi direttamente della realizzazione del progetto e finanziarlo secondo quanto già previsto nel Patto per il Sud.

“Questa storia è vergognosa. Una città come Marsala, con un porto che avrebbe delle potenzialità straordinarie, si trova dopo anni ancora priva di questo strumento essenziale per il turismo, le comunicazioni, i trasporti per colpa di un’amministrazione che non ha portato avanti il progetto. Ma ora è il momento di essere operativi” – dice Donato ricordando anche che i finanziamenti europei della prossima programmazione 2021-2027 saranno essenziali per lo sviluppo anche di quest’area.

La realizzazione del porto pubblico di Marsala è un tema per cui si è battuta l’on. Giulia Adamo già ai tempi della sua sindacatura. Nel 2012 infatti il Comune di Marsala presentò il progetto definitivo.

“Come tutti sappiamo – ricorda Dugo – nel 2016 la Commissione Tecnica del Ministero, preposta all’approvazione della VIA convocò l’Amministrazione comunale presso il Ministero per dei chiarimenti ma non si presentò nessuno. Ed ancora, nel maggio del 2019, l’Assessore Regionale per le Infrastrutture sollecitò il Comune a produrre la documentazione necessaria non comprendendo come mai fosse interrotto un iter di un progetto il cui finanziamento di 49.500.000 era stato inserito nel Patto per il Sud. Io credo che sia arrivato il momento di lavorare davvero per il porto di Marsala.” – conclude Dugo.

“Il Porto di Marsala è l’esempio di quella politica siciliana che ci massacra, che rimanda indietro i soldi alla Comunità europea perché non li sa utilizzare” – ha dichiarato l’ex Sindaco Adamo – C’è un progetto fatto dalla Regione che è costato dei soldi. ll progetto si è fermato al Ministero dell’Ambiente perché l’attuale Sindaco lo ha lasciato lì. Ancora peggio: sappiamo che ora, in campagna elettorale, l’amministrazione ha fatto richiesta di nuove risorse per nuovo progetto. Questa è la Sicilia contro cui abbiamo sempre combattuto”. – conclude Adamo.

views:
139
MarsalaLive