Che Banca - BANNER TOP

Auto sbanda e finisce contro un albero, muore la figlia dell’ex sindaco Cuttone: aveva 27 anni

Città sotto choc, proclamato il lutto cittadino. Si sarebbe dovuta sposare quest’anno. Eleonora Lo Curto: “Mi stringo a Giovanni, nel dolore atroce e inconcepibile. Le parole non riescono ad esprimere ciò che il cuore...”

Partanna – Tragico incidente stradale mercoledì sera nel Trapanese. A perdere la vita Francesca Cuttone, una ragazza di 27 anni che al momento dell’impatto si trovava a bordo di una Fiat 500. In base a quanto accertato la giovane avrebbe perso autonomamente il controllo del mezzo, lungo la strada statale 115, tra Castelvetrano e Marinella di Selinunte: l’auto è infatti uscita fuori strada, finendo poi violentemente contro un albero. Per la 27enne i sanitari del 118 giunti sul posto non hanno potuto fare altro che accertare il decesso. Le ferite interne si sono rivelate gravissime e non le hanno lasciato scampo.

Francesca si sarebbe dovuta sposare quest’anno, ma a causa del Covid-19, aveva deciso di spostare la data delle nozze al 2021.

Partanna sconvolta. Una notizia che ha gettato nello sconforto e nel dolore la cittadinanza, il padre Giovanni era stato sindaco. In tantissimi, in queste ore, stanno lasciando sui social messaggi cordoglio per la morte della ragazza, sul quale incidente le indagini dei carabinieri sono ancora in corso: i rilievi sul luogo della tragedia sono andati avanti anche nelle ultime ore. Il sindaco di Partanna, Nicolò Catania, ha proclamato per la giornata di venerdì, quando si svolgeranno i funerali di Francesca Cuttone, il lutto cittadino.

Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Assemblea regionale siciliana: “Mi stringo a Giovanni Cuttone nel dolore atroce e inconcepibile per la tragica scomparsa della figlia Francesca. A nome mio, dell’Udc di Marsala e del gruppo parlamentare alla Regione voglio esprimere i sentimenti di cordoglio della nostra comunità politica alla famiglia Cuttone. Le parole non riescono ad esprimere ciò che il cuore sente quando il dolore è così repentino forte e inconsolabile. Al caro amico Giovanni e alla sua famiglia possiamo solo stringerci attorno con la preghiera invocando la consolazione che solo la fede può portare allo strazio di questa perdita”.

views:
1348
MarsalaLive