Che Banca - BANNER TOP

Rcs Marsala: “Criticità e soluzioni emergenza Covid e dopo Covid all’ospedale Borsellino”

Antonella Morsello: "Perché non utilizzare pneumologi attualmente in servizio in altri ospedali per il Paolo Borsellino? E far lavorare i medici di competenza propria in altri ospedali non covid per dare la possibilità...?"

riceviamo e pubblichiamo

Marsala – Molte sono state le segnalazioni e tutte riguardano l’ ospedale Paolo Borsellino di Marsala. In piena emergenza Covid l’ ospedale Paolo Borsellino di Marsala è stato trasformato velocemente Covid Hospital, alcune cose sono state fatte superficialmente: arrivo tardivo del reparto di pneumologia e malattie infettive; carenza di medici specialisti in malattie respiratorie; utilizzo di medici non specializzati in malattie respiratorie come medici Covid ( senologi, chirurghi generali, chirurghi plastici, oculisti).

Perché non utilizzare pneumologi attualmente in servizio in altri ospedali per il Paolo Borsellino? E far lavorare i medici di competenza propria in altri ospedali non covid per dare la possibilità di salvaguardare l’assistenza sanitaria e le cure ai pazienti marsalesi che sono costretti a spostarsi negli ospedali vicini? I lavori fatti per trasformare l’ospedale in Covid Hospital (sale operatorie) saranno rapidamente riconvertiti nella loro funzione ordinaria a fine emergenza?

L’ospedale Paolo Borsellino di Marsala prima dell’emergenza Covid presentava circa 120 posti letto divisi nei reparti: Cardiologia, Chirurgia Generale, Urologia, Chirurgia Plastica, Ortopedia, Medicina interna, Ginecologia, Pediatria. Attualmente questi reparti sono chiusi per l’ emergenza covid e i pazienti sono costretti ad andare negli ospedali vicini per curarsi.

Ci auspichiamo, ad emergenza finita, che l’ ospedale Paolo Borsellino di Marsala ritorni quanto prima alle sue funzioni ordinarie, che si possano sfruttare eventuali finanziamenti per attivare nuovi servizi e che i reparti di pneumologia e malattie infettive rimangano in servizio con posti letto.

Inoltre, la popolazione potrebbe beneficiare di servizi attuali nella medicina moderna che al momento mancano nel nostro presidio ospedaliero e che si spera possano essere integrati: Emodinamica cardiologica; Radiologia interventistica. E un potenziamento dell’Endoscopia per poter effettuare servizi di ERCP per patologie della Via Biliare.

Infine potenziare il numero dei medici al Pronto Socccorso e Anestesia e Rianimazione per far sì che la pianta organica sia funzionale e funzionante non solo durante l’emergenza covid ma anche dopo e sempre.

Antonella Morsello
Referente comunale RCS Marsala

views:
329
MarsalaLive