16 C
Marsala
martedì, 26 Ottobre 2021

Contattaci

Green Pass, Razza: “Per alcune categorie lo Stato doveva introdurre l’obbligo vaccinale”

"Se ci sono datori di lavoro disposti ad assumere su di sé il costo dei tamponi non capisco perché glielo si debba impedire"

“Vaccino obbligatorio per alcune categorie piuttosto che il Green pass per tutti i lavoratori”, parola dell’assessore regionale alla Salute in Sicilia Ruggero Razza, intervenuto alla firma dell’accordo con l’Istituto Rizzoli per la continuazione del rapporto fra la clinica Santa Teresa di Bagheria e il centro ortopedico di Bologna.

“Il Green pass sta suscitando forti polemiche nel mondo del lavoro: ritengo che se si fosse introdotto il principio della obbligatorietà vaccinale nei servizi essenziali lo Stato avrebbe fatto il proprio lavoro di assumere su stesso la responsabilità di decisioni che oggi affida solo alla volontà individuale”.

Razza auspica che nelle prossime ci saranno da parte del governo nazionale novità sulla normativa che introduce l’obbligatorietà del certificato verde nel mondo del lavoro: “Se ci sono datori di lavoro disposti ad assumere su di sé il costo dei tamponi non capisco perché glielo si debba impedire”.

Sul fronte tamponi, in Sicilia, non sembrano esserci criticità sul reperimento. E buone notizie arrivano su contagi e ricoveri in ospedale nell’Isola: “Anche questa settimana i numeri ci raccontano un decremento delle ospedalizzazioni, e ci dicono che i ricoverati non essenzialmente soggetti non vaccinati. La vaccinazione è indispensabile”.

ULTIME NOTIZIE

ATTUALITà

OPINIONI

Scrivi a Marsala Live

GIRA VOTA E FIRRIA

società

Seguici su