14.1 C
Marsala
domenica, 5 Dicembre 2021

Contattaci

Giancarla Tiralongo, autrice del libro “ForSe Armate”, al Salone Internazionale di Torino

Direttamente presso lo Stand del Ministero della Difesa. "Per la prima volta una "moglie" viene ufficialmente coinvolta da SME in un progetto"

Giancarla Tiralongo, autrice del libro “ForSe Armate”, ha avuto quest’anno l’onore di presentare la seconda edizione del suo libro al Salone Internazionale del Libro appena conclusosi a Torino, direttamente presso lo Stand del Ministero della Difesa: “La mia partecipazione ha siglato il rinnovato impegno dello Stato Maggiore dell’Esercito Italiano nel supportare le cosiddette Famiglie in Divisa. Per la prima volta una “moglie” viene ufficialmente coinvolta da SME in un progetto“.

Giancarla Tiralongo, Udinese di nascita; Toscana di residenza e Siciliana d’origine si sposa nel 2000 a Cave del Predil, sotto le cinque punte tanto care ai Friulani, con un militare italiano impiegato in molte missioni all’estero.

Ha debuttato nel 2005 come cabarettista al laboratorio Zelig di viale Monza a Milano con il personaggio “la moglie del militare italiano” Dichiara:

“La necessità di portare la mia vita sul palco con un personaggio comico nasce nel 2003 quando, dopo la strage di Nassirya, mi accorgo che la gente forse non ha ben chiaro che quando vomita cattiverie gratuite e non supportate da reale conoscenza, ma da idee nate da sterili stereotipi, sta parlando di persone vere, di padri, di mariti, di figli…. che, a casa, hanno una famiglia e spesso un coniuge”.

Nel 2011, nel corso della partecipazione del coniuge alla missione in Afghanistan, prendendo spunto da una lettera che avrebbe successivamente inviato in Teatro Operativo, in occasione del suo compleanno, ha composto il primo libro “Forse Armate” che, tra l’altro, ha visto la prefazione del giornalista Toni Capuozzo e del Comandante Logistico dell’Esercito pro-tempore Gen. C.A. Rocco Panunzi.

Quest’anno ne ha presentato, al Salone Internazionale del libro di Torino, la seconda edizione direttamente presso lo stand del Ministero della Difesa situato nella sala Oval del Lingotto Fiere.

Complimenti davvero per come ha tenuto la scena con disinvoltura, senza mai perdersi e senza mai forzare, in questo genere di occasioni non è per nulla scontato.

Conversazione piacevole, filata via con naturalezza dall’inizio alla fine, con la sua inconfondibile ironia ben distribuita in un discorso con importanti spunti di serietà, quando non di commozione: in ogni caso militarese, lisciviatura e masserizie sono state chicche.

Ottima spalla il Gen. B. Fulvio Poli, autore illustre della prefazione, che ha saputo inserirsi con leggerezza ed uscire a sua volta con aneddoti divertenti, chiudendo con garbo e classe.

La seconda edizione del libro “Forse Armate, manuale di sopravvivenza per chi ama un militare ” sarà edito in due lingue, italiano e inglese.

Come la precedente edizione, il volume racconterà “l’esercito di quelle mogli che, armate di tanta pazienza, affrontano la lunga e instancabile missione che è stare accanto a un uomo che sceglie di essere un militare”, una scelta raccontata e affrontata con l’arma del comico, dell’allegria, del sorriso e del riso amaro per alleggerire il carico di situazioni familiari spesso difficili e piene di privazioni. La stessa autrice riporta al riguardo:

“Adesso, dopo venti anni di vita militar-coniugale, comincio a credere che dovrebbero istituire un’Accademia del coniuge, contestuale a quella militare e obbligatoria, come il corso prematrimoniale, con tanto di corso di lingua, il militarese; corso di ardimento, utile per districarsi tra diagonali, drop, mimetiche, zaini tattici e giberne; corso di sopravvivenza, utile ogni volta che lui ti dice che si cambia città e corso di paracadutismo, per prepararsi al lancio nel vuoto che si fa sposandoli. (…) Noi mogli dei militari a prima vista siamo spesso un po’ in sovrappeso, in realtà… siamo solo gonfie d’orgoglio”.

Giancarla Tiralongo, inoltre, con il placet delle Superiori Autorità, ha recentemente avviato un progetto di collaborazione con la Forza Armata proponendo la produzione del gioco da tavolo “miEsercito”, pensato per i candidati Volontari in Ferma Prefissata che, in forma ludica, vogliono mettere alla prova la conoscenza delle discipline oggetto di selezione concorsuale. Il prodotto sarà commercializzato su licenza di Difesa Servizi s.p.a..

Il video: 

ULTIME NOTIZIE

ATTUALITà

OPINIONI

Scrivi a Marsala Live

GIRA VOTA E FIRRIA

società

Seguici su