14.1 C
Marsala
domenica, 5 Dicembre 2021

Contattaci

A “Sicilian Music Wave” arrivano Mattaliano e Gallina: il 27 novembre un concerto tra improvvisazioni e melodie

Scelte nell’incontro ideale con un pubblico appassionato di viaggi sonori ideali. L’iniziativa conferma l’attenzione sia alla pratica musicale d'arte sia all'impegno sociale e si inserisce...

Appuntamento spumeggiante quello con la musica da camera previsto per sabato 27 novembre alle 19 presso la chiesa di San Giovanni Decollato, sita nell’omonima piazzetta a Palermo, per il nuovo appuntamento di “Sicilian Music Wave”, rassegna organizzata da Ars Nova Palermo in collaborazione con l’associazione “Parco del Sole”. Sul palco saliranno Giovanni Mattaliano al clarinetto accompagnato da Onofrio Claudio Gallina al pianoforte.

Si tratta di «un’immersione tra le musiche del mondo e le musiche di Giovanni Mattaliano con il brano “Nuvole” (per clarinetto e pianoforte) in prima italiana, poi ancora “Spirit” e “Luz”. In programma omaggi, in forma di suite, al tango di Piazzolla con cinque brani, alle raffinatezze di Puccini e Louis Armstrong, nel dialogo confinante e consonante di luoghi e di storie musicali che ricordano tante sonorità vissute tra le memorie della sensibilità umana e artistica. Un programma per un duo speciale ed eclettico, espresso dai fiati di Giovanni Mattaliano e dal pianoforte di Claudio Onofrio Gallina, insieme in scena, tra improvvisazioni e melodie scelte nell’incontro con un pubblico appassionato di viaggi sonori ideali».

L’iniziativa conferma l’attenzione sia alla pratica musicale d’arte sia all’impegno sociale e si inserisce nel programma di promozione territoriale “d’autunno 2021”, curato dall’associazione “Ballarò significa Palermo” oltre a collegarsi alla raccolta fondi #Sostieni il progetto BallarArt, finalizzata a sostenere l’uso dei linguaggi espressivi nei percorsi formativi espressivo-creativi per bambini e ragazzi a Palermo.

L’ingresso prevede un biglietto per posto unico di € 8 (ridotto a € 4 per coloro che contribuiranno alla raccolta fondi #Sostieni il progetto BallarArt promossa da Ballarò significa Palermo d’intesa con Ars Nova), ed è acquistabile online all’indirizzo www.liveticket.it/arsnovapa oppure alla biglietteria prima del concerto dalle ore 18:30.

Sulla base della vigente normativa, l’accesso è consentito solo ai possessori di Green Pass. Informazioni al sito www.arsnovapa.it e tramite la mail arsnovapa@virgilio.it.

Chiesa di San Giovanni Decollato

Piazza San Giovanni Decollato – 90134 Palermo

Giovanni Mattaliano – biografia

Clarinettista, sassofonista, compositore, improvvisatore, insegnante, direttore d’orchestra ed editore Giovanni Mattaliano, è nato a Palermo nel 1969, ha studiato al liceo classico, al Conservatorio di Palermo e all’Accademia Internazionale L. Perosi di Pescara, laureandosi in clarinetto e musica da camera. Ha numerosi CD realizzati con la sua musica e la prima di registrazioni a lui dedicate da Ennio Morricone, Giovanni Sollima, Cesare Picco, ecc. Ha tenuto circa 2500 concerti in alcuni tra i principali teatri italiani con tournée all’estero in tutta Europa, America, Cina, Nord Africa, ecc. Musicista jazz classico con interesse per la recitazione, regia teatrale applicata ai sui lavori e scrittura di versi sonori; ha duettato con Sting nella prima italiana dello spettacolo Simphonicity nella canzone “Englishman in New York” presentata in anteprima italiana nel luglio 2011 e con molti altri artisti italiani e internazionali (Natalie Cole, Claudio Baglioni, Rossana Casale, Tosca, Beppe Servillo). Realizza 3 CD con proprie musiche Voci del dove (2008), Soteira(2012) e Spirit(2017), distribuiti e prodotti da “jazzliveimprovisation”. Nel 2015 pubblica il suo primo libro di poesie dal titolo ReMaRe. Tra il 2018 e il 2019 tiene masterclass innovative al XV festival jazz di Milano, al Clarinet Sicily Festival, al Conservatorio di Palermo, Cesena, Valencia (Spagna), Festival di Sofia(Bulgaria) e Croazia, nell’agosto 2019 partecipa come solista e compositore al 9° Festival Europeo del clarinetto a Camerino dirigendo 8 sue composizioni per ensemble. Dal 2017 E’ direttore artistico ed ideatore del Clarinet Sicily Festival, giunto alla IV edizione. È stato invitato dall’International Clarinet Association a far parte della giuria per il concorso di composizione 2019 per clarinetto e quartetto d’archi. I suoi brani più eseguiti sono “Zeta world”, “Accra”, “Viaggiando”, “Spirit”, “Kasba”, “25 aprile”, “Soteira”, ecc. Nel 2020 durante la pandemia ha composto tra gli altri anche “Luz” brano dedicato al popolo cubano, eseguito in quasi tutto il mondo. Nel 2021 chiude a Gyor(Ungheria) in veste di clarinettista, compositore e direttore, la decima edizione del prestigioso European Clarinet Fest, con un proprio progetto ideato per l’occasione per orchestra di clarinetti (composta da solisti di tutto il mondo) dal titolo “The world Liberation Clarinet” svoltosi al Teatro Richter. Ancora nel 2021 realizza la prima edizione del “Natura Art Festival”, in collaborazione con 50 artisti provenienti da 12 nazioni. Dal 2010 ad oggi insegna clarinetto jazz presso il Conservatorio A. Scarlatti di Palermo e tiene masterclass di nuova musica, improvvisazione sul nuovo suono del clarinetto, in ambito jazz, contemporaneo, mediterraneo, balcanico e sperimentale.

Onofrio Claudio Gallina – biografia

E’ nato a Palermo nel 1965. Fin da giovanissimo ha intrapreso la carriera concertistica, distinguendosi in diversi concorsi nazionali ed internazionali.

Dopo il conseguimento del diploma di pianoforte con il massimo dei voti, ha seguito corsi di perfezionamento con il M° Bruno Canino e la Sig.ra Vera Gornostaeva, (docente del Conservatorio P.I. Čajkovskij di Mosca) e successivamente con il M° Eliodoro Sollima ed il M° Alessandro Pradella per la composizione e la direzione d’orchestra.

Alterna la sua attività concertistica sia come pianista solista che come direttore d’orchestra, esibendosi in diverse città italiane ed europee, per conto di enti musicali come Fondazione Teatro Massimo di Palermo, Teatro Bellini di Catania, Festival internazionale di Ostatkof, San Pietroburgo e Mosca (Russia), Opera di Cluj (Romania), orchestra sinfonica di Aguascalientes (Mexico), stato ospite in veste di direttore d’orchestra nelle due ultime stagioni del prestigioso “TaoArt” festival internazionale di Taormina (Italy).

E’ stato assistente del maestro Marco Balderi, con cui ha approfondito il repertorio lirico del bel canto Italiano.

Dedica particolare attenzione al repertorio oratoriale avendo eseguito opere come Magnificat di J. S. Bach, Requiem e messe di W. A. Mozart, Petite Messe Solennelle di G. Rossini e tanti altri oratori. Nel 1994 ha fondato l’orchestra sinfonica “Accademia di Palermo”, ricoprendone la carica di direttore stabile sino 2004. Nel 2004 ha diretto, i Carmina Burana, nella stagione estiva dell’orchestra sinfonica di Aguascalientes (Mexico) e nel 2005 ha inaugurato la stagione invernale, della stessa, proponendo un programma di soli autori italiani.

Nel 2005, ha fondato l’orchestra Filarmonica di Palermo, con cui ha partecipato alla produzione di Boheme di G. Puccini con la regia di Luciano Pavarotti e nel 2006 il Don Giovanni di W. A. Mozart con la partecipazione del baritono Simone Alaimo.

Nell’estate del 2005 è stato in India per la preparazione dell’opera “Les Pêcheurs de perles” di G. Bizet.

Recentemente ha diretto presso il teatro Orione di Palermo “Addio del passato” opera liberamente tratta da Traviata di G. Verdi. In questa Primavera 2007 è ritornato in Messico dove ha diretto la OSSLA (Orquesta Sinfónica Sinaloa de las Artes) riscuotendo ampi e calorosi consensi. È titolare della cattedra di pianoforte principale presso l’Istituto d’alta cultura “A. Toscanini” di Ribera.

E’ il direttore artistico della rassegna “Tempo di musica – Sicilian Music Wave”

ULTIME NOTIZIE

ATTUALITà

OPINIONI

Scrivi a Marsala Live

GIRA VOTA E FIRRIA

società

Seguici su