22.2 C
Marsala
mercoledì, 18 Maggio 2022

Contattaci

Marsala, oltre 5,5 milioni di euro del Pnrr per investimenti nel sociale

Il sindaco Grillo e l'assessore Piraino: "Premiata ancora una volta la progettualità a beneficio di cittadini e famiglie fragili. Rafforzeremo la rete dei servizi"

Marsala – Ancora una bellissima notizia sul fronte della progettualità messa in campo a Marsala dall’Amministrazione Grillo, quale Comune capofila del Distretto sociosanitario 52. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, attingendo ai fondi del Piano nazionale ripresa e resilienza (Pnrr), ha concesso 5.571.500 euro al fine di investirli in ambito sociale.

In particolare, le risorse andranno ad implementare i servizi a sostegno delle persone vulnerabili, di anziani non autosufficienti e i percorsi di autonomia per persone con disabilità, nonché l’housing temporaneo per famiglie in difficoltà e centri di accoglienza per situazioni di povertà estrema.

“Prestiamo la massima attenzione al disagio sociale che emerge nella nostra comunità, affermano il sindaco Massimo Grillo e l’assessore Valentina Piraino. Un impegno quotidiano che, contestualmente, viene accompagnato da una progettualità in ambito distrettuale che vuole offrire servizi sociali migliori, efficienti, funzionali e che, con questo importante finanziamento, rafforzeremo ulteriormente anche sotto l’aspetto strutturale. A tal fine – concludono Grillo e Piraino – ringraziamo il dr. Renato Briante per la puntuale consulenza fornita nell’ambito della riorganizzazione del settore che, nel caso specifico, include anche l’operatività del Distretto sociosanitario di cui fa parte anche Petrosino”.

Gli obiettivi che, sostanzialmente, si vogliono raggiungere con i nuovi fondi del Pnrr si possono racchiudere in quattro macro-aree: definire modelli personalizzati per la cura delle famiglie, di minori e adolescenti, nonché di anziani e disabili; migliorare il sistema di protezione e inclusione a favore di persone in condizioni di estrema emarginazione e, in particolare, senza dimora; integrare politiche e investimenti nazionali, sia rendendo disponibili case pubbliche e private più accessibili, sia con progetti di rigenerazione urbana e territoriale; riconoscere allo sport il ruolo di integrazione sociale, quale strumento di contrasto all’emarginazione.

ULTIME NOTIZIE

ATTUALITà

OPINIONI

Scrivi a Marsala Live

GIRA VOTA E FIRRIA

società

Seguici su