32 C
Marsala
martedì, 16 Agosto 2022

Contattaci

Marsala, pubblicato bando progetto riqualificazione scuola del quartiere popolare di via Istria

Il Sindaco Massimo Grillo: “Un investimento importante per le nuove generazioni di studenti marsalesi e una opportunità che, grazie al PNRR, viene data ad imprese e professionisti del territorio.” Il termine per la partecipazione al concorso d’idee scade il prossimo 25 agosto

Marsala – Il Ministero della Pubblica Istruzione ha approvato il Bando con il quale viene indetto il concorso di idee per la progettazione della riqualificazione della scuola del quartiere popolare di via Istria grazie ai fondi previsti dal PNRR. Lo stesso avviso è stato pubblicato sul sito istituzionale all’indirizzo https://pnrr.istruzione.it/nuove-scuole-cpt/istituto-comprensivo-mario-nuccio-di-marsala-tp/

“Come avevo già dichiarato per la città è una grande opportunità – precisa il Sindaco Massimo Grillo. Una nuova scuola nel quartiere popolare, ridarà decoro a quell’area da decenni occupata da immobili vandalizzati. Un investimento che darà agli studenti marsalesi una struttura moderna, sicura e funzionale, e avrà una ricaduta importante, oltre che in termini di nuovi servizi, anche occupazionale. A tal riguardo mi preme rivolgere un invito a ingegneri e architetti del territorio affinché partecipino a questo bando la cui scadenza è fissata per il 25 agosto. E’ una novità che il Ministero espleti direttamente la gara. Ci auguriamo tutti che le procedure vengano svolte nel più breve tempo possibile”. La notizia della concessione del finanziamento di oltre 5 milioni di euro, a valere sui fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), per ricostruire la nuova scuola nel quartiere popolare di via Istria, era stata comunicata a maggio dal Ministero al Sindaco. Un risultato che è anche frutto di un lavoro propedeutico della direzione dell’Istituto comprensivo “Mario Nuccio” nonché della Commissione Edilizia scolastica di Palazzo VII Aprile. Complessivamente, sono 195 i nuovi edifici scolastici a livello nazionale che beneficiano dei fondi nazionali (800 milioni di euro), di cui 14 in Sicilia. Marsala è l’unico comune del trapanese ad avere attinto al finanziamento. L’obiettivo è quello di realizzare una scuola innovativa dal punto di vista architettonico, ambientale e strutturale, altamente sostenibile e con il massimo dell’efficienza energetica, raggiungendo gli obiettivi nazionali della transizione ecologica. La scuola sarà inoltre inclusiva e in grado di garantire una didattica basata su metodologie innovative, con una piena fruibilità degli ambienti didattici. In pratica, l’area diverrà un vero e proprio campus scolastico, in grado di rigenerare l’intero quartiere. Sarà lo stesso Ministero dell’Istruzione a bandire un concorso di progettazione per le nuove scuole. Nell’ex Scuola elementare e materna “G. Cosentino” saranno realizzate 15 aule e uno spazio comune per la scuola d’infanzia (circa 300 alunni), un’Aula Magna, locali Mensa, aule Didattica di sostegno, Laboratorio informatico, linguistico e artistico, locali per personale e docenti.

L’ex Scuola elementare e materna “G. Cosentino”, destinataria dei fondi del PNRR, è stata realizzata nei primi anni ’70 e sorge su un’area di circa 6 mila mq. La sua chiusura ha comportato l’appesantimento del limitrofo plesso centrale – il Comprensivo M. Nuccio – con la necessità di dovere reperire aule. Ciò ha comportato, di fatto, un’occupazione quasi totale degli spazi, privando l’istituto di servizi che – seppur accessori – erano necessari a garantire la completezza delle dotazioni scolastiche.

ULTIME NOTIZIE

ATTUALITà

OPINIONI

Scrivi a Marsala Live

GIRA VOTA E FIRRIA

società

Seguici su