14 C
Marsala
martedì, 6 Dicembre 2022

Contattaci

Marsala, CRE.O.LA. 2.0: al via il progetto internazionale per avvicinare i migranti al mondo del lavoro

A cura dell’associazione marsalese Amunì step by step il progetto che coinvolge anche Malta, Slovacchia e Irlanda

Il 27 e 28 settembre 2022 al Convento del Carmine di Marsala, si terrà il primo incontro tra partner internazionali del progetto CRE.O.LA. 2.0 coordinato dall’associazione.

L’associazione Amunì step by step, nata nel 2010 a Marsala, è una no profit di giovani ed adulti, laica ed indipendente che si occupa di inclusione sociale in favore di categorie vulnerabili.  A Novembre 2021, è risultata vincitrice in qualità di ente capofila di un progetto europeo nell’ambito del programma Erasmus Plus.

Il progetto CRE.O.LA 2.0 coinvolge 3 partner internazionali, Malta, Slovacchia e Irlanda, e prevede una serie di iniziative che si svolgeranno in ciascun paese partner.

CRE.O.LA. (Creatività Organizzazione Lavoro) ha come obiettivo generale quello di facilitare l’accesso al mercato del lavoro di giovani con background migratorio, e abbattere le distanze culturali e sociali tra migranti e popolazione locale attraverso la creazione di strumenti/azione volti ad avvicinare i migranti al mondo del lavoro e viceversa. Attraverso la conoscenza reciproca si vuole rendere maggiormente fruibile il ventaglio di possibilità di incontro e conoscenza offerto dai paesi di arrivo in ambito lavorativo, uscendo da quelle logiche che vedono troppo spesso impegnati i migranti in lavori degradanti e disumanizzanti. Le azioni volte alla conoscenza reciproca, alla ricerca di un linguaggio comune, all’utilizzo del digitale come strumento di autonomia, rispondono al desiderio di trasferire contenuti duraturi e funzionali in tempi di digitalizzazione e di accrescimento della dimensione europea.

L’obiettivo generale sopra descritto si sviluppa in tre obiettivi specifici:

  • Accrescere le conoscenze digitali dei giovani migranti attraverso l’utilizzo di canali informatici per la ricerca del lavoro, agevolare l’accesso alle piattaforme digitali della pubblica amministrazione e degli istituti attraverso la creazione e utilizzo dell’identità digitale.
  • Aumentare le occasioni di incontro e conoscenza reciproca tra datori di lavoro e lavoratori stranieri riducendo le distanze (spesso anche geografiche), organizzando workshop su temi specifici e la creazione di reti tra datori di lavoro, per creare uno spazio di condivisione e mutuo supporto per le sfide amministrative comuni.
  • Accrescere le competenze linguistiche tanto dei datori di lavoro quanto dei migranti, con specifico riferimento al linguaggio del mondo del lavoro. In riferimento ai datori di lavoro, l’avvicinamento all’inglese funge sia da strumento per avvicinarsi alle comunità straniere che come mezzo per accrescere il senso di appartenenza alla dimensione europea.

 

ULTIME NOTIZIE

ATTUALITà

OPINIONI

Scrivi a Marsala Live

GIRA VOTA E FIRRIA

società

Seguici su