9 C
Marsala
lunedì, 6 Febbraio 2023

Contattaci

“Senza vaccini sarebbe stato peggio? Non c’è prova”: bufera su Gemmato, sottosegretario alla Salute

Pd e Terzo Polo: "Non può più rimanere. Si dimetta". Si accende la polemica politica dopo le affermazioni del sottosegretario alla Salute. L'opposizione chiama in causa la premier Giorgia Meloni e il ministro della Salute

Il sottosegretario ed esponente di Fdi interviene con una nota per precisare che le sue parole sono state “decontestualizzate e oggetto di facili strumentalizzazioni dall’opposizione”

Si accende la polemica politica dopo le affermazioni del sottosegretario alla Salute, Marcello Gemmato, sull’efficacia dei vaccini sul Covid. Il Pd, con il segrtario Enrico Letta, ne chiede le dimissioni e auspica che la premier Giorgia Meloni prenda le distanze.

La bufera politica monta sempre di più con vari esponenti di opposizione che chiamano in causa la premier Giorgia Meloni e il ministro Orazio Schillaci. Lo stesso sottosegretario ed esponente di Fdi interviene con una nota per precisare che le sue parole sono state “decontestualizzate e oggetto di facili strumentalizzazioni dall’opposizione”.

Gemmato: ‘Senza vaccini sarebbe stato peggio? Non c’è prova’ – “Per larga parte della pandemia l’Italia è stata prima per mortalità e terza per letalità, quindi questi grandi risultati non li vedo raggiunti”. Lo ha affermato il sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato, durante la trasmissione di Rai 2 ‘Restart-L’Italia ricomincia da te’. All’osservazione da parte del vicedirettore del ‘Corriere della Sera’ Aldo Cazzullo, che “senza vaccini sarebbe stato magari peggio”, Gemmato ha replicato: “Questo lo dice lei, non abbiamo l’onere della prova inversa. Ma io non cado nella trappola di schierarmi a favore o contro i vaccini”.

Letta: “Gemmato non può rimanere in carica” – “Un sottosegretario alla Salute che nega i vaccini non può rimanere in carica”. Lo scrive in un tweet il segretario del Pd, Enrico Letta.

Calenda: Gemmato si deve dimettere – “Gemmato si deve dimettere. Un sottosegretario alla Salute che non prende le distanze dai no vax è decisamente nel posto sbagliato.” Così il leader del Terzo Polo Carlo Calenda su Twitter.

Fratoianni: Schillaci prenda distanze da Gemmato – “Immagino e spero che nei prossimi minuti il prof. Schillaci ministro della salute, prenderà le distanze dal suo sottosegretario per le sciocchezze che va dicendo in tv.” Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, parlamentare dell’Alleanza Verdi Sinistra sulle polemiche per le affermazioni sui vaccini del sottosegretario Gemmato. “Se così non fosse, sarebbe uno schiaffo in faccia – prosegue il leader di SI – alla comunità scientifica del nostro Paese, uno schiaffo in faccio alle migliaia di medici e personale sanitario che per due anni hanno combattuto duramente contro la pandemia.” “Un sottosegretario così – conclude Fratoianni – l’Italia non se lo merita di certo”.

Gemmato: vaccini armi preziose, parole decontestualizzate – “I vaccini sono armi preziose contro il Covid, le mie parole decontestualizzate e oggetto di facili strumentalizzazioni”. E’ quanto ha detto il sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato in seguito alle polemiche sulle sue dichiarazioni in merito all’efficacia dei vaccini.

“Sono stupefatto dalle strumentalizzazioni che l’opposizione sta montando in queste ultime ore in merito ad alcune mie dichiarazioni rilasciate ieri alla trasmissione Re Start di Rai 2. Ho sempre sostenuto la validità dei vaccini e la capacità che hanno di proteggere soprattutto i più fragili”, ha precisato in una nota. “Come Sottosegretario alla Salute ed esponente di FdI – ha aggiunto – voglio sgombrare il campo da interpretazioni faziose e ideologiche. L’attività parlamentare di questi anni testimonia in maniera limpida e coerente la posizione mia e di FdI. Siamo passati dall’emergenza alla convivenza con il virus anche grazie ai vaccini, adesso è tempo di guardare avanti”.

ULTIME NOTIZIE

ATTUALITà

OPINIONI

Scrivi a Marsala Live

GIRA VOTA E FIRRIA

società

Seguici su