9 C
Marsala
domenica, 29 Gennaio 2023

Contattaci

Il Personale Ata ex Covid-19 chiede il reinserimento

La lettera è stata anche inviata al Presidente del Consiglio Meloni e al Ministro dell'Istruzione Valditara

Una delegazione del Personale Ata ex Covid ha manifestato davanti la Prefettura di Trapani per chiedere il reinserimento professionale

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

“Grave carenza del personale scolastico Richiesta di inserimento nei parametri di calcolo del SIDI del numero e delle dimensioni dei locali scolastici interni ed esterni, oltre il rapporto tra il numero di lavoratori ATA e il numero di studenti per plesso scolastico
Onorevole Presidente del Consiglio dei Ministri, Onorevole Ministro dell’Istruzione e del Merito, con la presente si intende proporre quanto in oggetto indicato, che verrà di seguito meglio specificato. Occorre però, preliminarmente, spiegare cos’è l’Organico ATA ex Covid 19.

L’Organico ATA ex Covid 19 è composto da Assistenti amministrativi, Assistenti tecnici e Collaboratori scolastici regolarmente reclutati dalle graduatorie d’Istituto di. III fascia delle Scuole Pubbliche italiane, nella misura di circa 80.000 unità nell’anno scolastico 2020/2021, drasticamente ridotto per numero nell’anno scolastico 2021/2022 e completamente caduto nell’oblio nel corrente anno scolastico.

La ratio che ha condotto all’assunzione di tale personale, con somministrazione di contratti a tempo determinato, è stata la consapevolezza dello stato di emergenza legato alla pandemia causata appunto dal Covid 19, di cui tale organico eredita, impropriamente, il nome.

L’Organico ATA ex Covid 19 è stato chiamato a rafforzare l’azione dell’organico di diritto e dell’organico di fatto delle Scuole Pubbliche Italiane, considerato, erroneamente, soltanto in tale periodo di emergenza, insufficiente ad assicurare il normale svolgimento della vita scolastica.

Donne e uomini, con orgoglio, forza di volontà e senso di abnegazione, hanno accolto con entusiasmo tale chiamata, svolgendo proficuamente i propri compiti, affiancando o sostituendo il personale ATA in essere nelle Scuole, nei vari profili appena sopra indicati. Donne e uomini che, in un contesto generale eccezionalmente difficile, si sono ritrovati ad avere un lavoro, uno stipendio, la possibilità di credere di poter progettare un futuro migliore, sorretto dalla legittima aspettativa di auspicare una futura stabilizzazione di detto organico.

Nel corrente anno scolastico, tale organico non è stato prorogato, con la spiegazione che, terminato lo stato di emergenza, esso sia inutile. Ma, prima il periodo di pandemia e poi la fine dello stato di emergenza, raccontano una verità diversa.

Attualmente, tutte le Scuole Pubbliche Italiane si trovano in evidente stato di difficoltà, per carenza di personale ATA. In particolare:

▪ le segreterie si ritrovano oberate di pratiche ordinarie da smaltire, in difficoltà nel dare attuazione alle Circolari Ministeriali, costantemente in ritardo nell’avvio dei vari Progetti, in una sola parola insufficienti.

▪ i laboratori vengono utilizzati solo parzialmente, a causa della rotazione degli Assistenti tecnici nei vari Istituti Scolastici, in una sola parola, insufficienti.

▪ i collaboratori scolastici sono sfiniti da turni interminabilmente lunghi e oltremodo intensi, costretti dalle circostanze a svolgere il proprio lavoro in clima convulso, in una sola parola, insufficienti.

Tutto ciò conferma l’attuale e crescente necessarietà dell’Organico ATA ex Covid 19 che non può considerarsi legato ad un momento storico occasionale, ma che piuttosto deve essere stabilmente inglobato all’attuale organico di fatto delle Scuole Italiane, ampliandone cosi la consistenza.

Lavoratrici e lavoratori ATA ex Covid 19, senza lavoro, senza NASPI, non chiedono e non accettano alcuna forma di assistenzialismo, ma chiedono semplicemente di riavere il proprio posto di lavoro, prima fonte di dignità e primo scopo di vita, oltre che mezzo di realizzazione personale e di sostentamento personale e familiare.

Per quanto sopra predetto, l’Organico ATA ex Covid 19 chiede

• un emendamento alla Legge di Bilancio che inserisca nei parametri di calcolo del SIDI il numero e le dimensioni dei locali scolastici interni (piani, corridoi, aule, laboratori, mense, bagni, palestre, biblioteche, uffici) ed esterni (ingressi, androni, campetti, giardini) oltre il rapporto tra il numero di personale ATA e il numero di studenti per plesso scolastico l’immediato reintegro del personale ATA cosiddetto ex Covid 19, che dovrà essere regolarmente reclutato dalle graduatorie d’Istituto di III fascia, in misura necessaria alle esigenze attuali delle Scuole Pubbliche Italiane ▪ il reperimento delle somme necessarie do il MEF

Orgogliosamente, l’Organico ATA ex Covid 19

ULTIME NOTIZIE

ATTUALITà

OPINIONI

Scrivi a Marsala Live

GIRA VOTA E FIRRIA

società

Seguici su