Coltivavano due piantagioni di marijuana e occultavano due fucili in casa

Due arresti della polizia - Durissimo colpo inflitto dalla Polizia di Stato al traffico di sostanze stupefacenti

Alcamo – In data di ieri lunedì 17 luglio, la Polizia di Stato – Commissariato P.S. di Alcamo – ha tratto in arresto in flagranza di reato Giuseppe Galatioto, classe 56’, vecchio pregiudicato in odor di mafia ed ex sorvegliato speciale di P.S. e Gaspare Stabile, classe 68’, per il reato di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti del tipo marjiuana.

Nell’ambito della costante azione di contrasto al fenomeno dello spaccio di stupefacenti da mesi intrapresa, nelle primissime ore della mattinata di ieri, a seguito di mirati servizi di appostamento, gli Agenti della Sezione Investigativa del Commissariato facevano irruzione all’interno dei terreni di pertinenza delle abitazioni dei due arrestati, in Contrada Comune, in territorio di Castellammare del Golfo. Astutamente occultate dalla vegetazione, i Poliziotti rinvenivano due piantagioni di marjiuana dell’estensione di 50 metri ciascuna, la prima con circa 100 piante di cannabis indica, la seconda con circa 500 piante di cannabis indica.

A seguito di perquisizione domiciliare, venivano altresì rinvenute all’interno del casolare di proprietà di Giuseppe Galatioto altre 160 piante di cannabis indica stese ad essiccare e due fucili – un fucile a pompa ed un moschetto – abusivamente detenuti. Lo stesso è stato pertanto deferito all’A.G. in stato di libertà anche per il reato di detenzione abusiva di armi. Entrambi gli arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale San Giuliano di Trapani in attesa dell’udienza di convalida.

Gaspare-Stabile-e-Giuseppe-Galatioto

views:
4228
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Due arresti della polizia - Durissimo colpo inflitto dalla Polizia di Stato al traffico di sostanze stupefacenti
MarsalaLive